Futuro green: un vocabolario per parlarne

Futuro green - Parole per il futuro

Futuro green. Una visione? No, una realtà possibile e non solo a parole, anche se la parole possono aiutare a realizzarlo.

In “Parole per il futuro” (Edizioni Ambiente) ne vengono identificate 20 particolarmente significative. Per un futuro green, non tra 100 anni, ma nel 2015, già. Si tratta infatti di termini che richiamano a rivoluzioni potenti e realizzabili, che oggi sembrerebbero magari lontani, se non fosse che “basta volere”. E chi non vuole un futuro green?



Ci sono segnali deboli ma inequivocabili, e il libro serve per comprenderli e soprattutto per coglierli e non farsi invece cogliere impreparati. Si parte in ordine alfabetico, guidati da Federico Pedrocchi, con Bene comune, Big data e cloud, Biomimesi e si termina con Smart city, Smart grid, Sobrietà e Stampanti 3d. Si tratta di parole che spesso sentiamo ma in contesti a volte inopportuni, per assicurarsi un futuro green e per dare il proprio contributo in merito, è necessario entrare nel merito.

Ci sono tematiche molto trasversali, come Governance, che un esperto come l’autore può aiutarci a contestualizzare meglio, a sentirle più reali e più attinenti alla realtà quotidiana.
Parola per parole, con “Parole per il futuro”, si vuole stimolare una riflessione e la voglia di riflettere su concetti chiave per il nostro futuro, futuro green o futuro nero che ci aspetti. Ma il fatto è che non ci aspetta, siamo noi che lo possiamo creare, a condizione di entrare nel merito dei temi guida, conoscendone il lessico e gli assi principali.

Il tono è divulgativo, non si chiede ai cittadini di studiare ma di lasciarsi incuriosire da certi termini e di entrare approfondirne altri, non illudendosi di conoscerne il vero significato anche se sono sulla bocca di tutti. Federico Pedrocchi, giornalista di scienza, conduttore della trasmissione settimanale Moebius, è una ottima guida nella selva di vocaboli e concetti in cui ci si trova ogni volta che si tenta di capirne qualcosa. Tra le tante attività di divulgazione, e non solo, insegna New media al Master in Comunicazione scientifica e innovazione dell’Università Milano Bicocca e ha svolto attività di consulenza per la Commissione europea in merito alle prassi formative per migliorare il rapporto fra media e ricerca scientifica. E’ un preparato e competente comunicatore che non pretende di essere capito ma si fa capire e in 20 parole fa capire che un futuro green è possibile.

“Parole per il futuro. Piccolo vocabolario per il prossimo decennio”è acquistabile online al prezzo di 11,90 Euro in versione cartacea o al prezzo di 4,99 Euro in versione ebook Kindle.

Se vi è piaciuta questa recensione continuate a seguirmi anche su Twitter, Facebook, Google+,
Pinterest e… altrove dovete scovarmi voi!

Pubblicato da Marta Abbà il 2 dicembre 2014