Fuoristrada elettrico

Fuoristrada elettrico

Il fuoristrada elettrico è realtà ed è un progetto tutto italiano, nato dall’intuizione di Roberto Seminara, imprenditore esperto di elettrotecnica nel settore automotive, supportato da Alessandro, Claudio ed altri esperti di trazione elettrica e di energie rinnovabili.

Il prototipo che vedete raffigurato nella foto di apertura del nostro articolo, denominato KKBologna, è il frutto di anni di lavoro che hanno richiesto l’utilizzo delle più avanzate tecnologie disponibili per realizzare un mezzo dalle caratteristiche uniche sul mercato dei mezzi elettrici off-road.

Montare una trazione elettrica su un veicolo è infatti una sfida complessa che richiede l’utilizzo massiccio di tecnologia: il software utilizzato dal fuoristrada elettrico ideato da Roberto monitora ben 1343 parametri al secondo sulla trazione ed altre 400 variabili sul veicolo, tra cui ad esempio:

  • scarica controllata delle batterie al litio
  • equalizzazione controllata in tempo reale
  • controllo torque motore e altri organi meccanici
  • carica controllata ed equalizzata delle batterie
  • picchi di richiesta di energia e controllo su batterie per non abbassare la loro vita e durata
  • tutti i parametri considerati in temperature di esercizio diverse da -20 a +60
  • recupero di energia controllato e in sicurezza
  • riconoscimento delle performance del sistema trazione a temperature molto basse o molto alte
  • controlli sulle soglie temperature sui pacchi batterie e inverter
  • controlli di tensione e corrente in tempo reale
  • controlli sulla funzionalità dei gestori BMS delle batterie
  • controlli su ogni singola cella
  • controlli sulle funzioni e prestazioni in tempo reale e statistiche del motore da 12 kw
  • controlli su tutti gli altri organi del sistema di trazione elettrica

Il fuoristrada elettrico sarà disponibile in quattro configurazioni:

  1. Strada – con 2/3 stili e modelli per personalizzare il veicolo
  2. Off Road – con 3 modelli e dotazioni: Turistico, Noleggio, Estremo/Gara
  3. Ibrido – con possibilità di personalizzazione in meno di mezz’ora con cambio della carrozzeria esterna e ruote
  4. Mezzi speciali – saranno prodotti solo su ordinazione specifica di clienti e in questo caso si potranno richiedere personalizzazioni sia tecniche che estetiche.
Fuoristrada elettrico Bologna KK

La scocca del fuoristrada elettrico Bologna KK

La strategia produttiva e di mercato prevede la collaborazione con team multidisciplinari per arrivare, entro un anno dall’avvio, al mezzo definitivo per poi presentarlo nelle diverse versioni e dotazioni a una vasta platea di potenziali clienti e in diversi mercati. In realtà le bozze di stile del mezzo definitivo sono già pronte (e chi le ha viste le ha “approvate a pieni voti”! :-) ma non possono essere ancora pubblicate su internet.

Roberto è comunque disponibile a mostrarle alle persone interessate che vorranno contattarlo.



Per quanto riguarda le vendite, il fuoristrada elettrico è rivolto a tre tipologie di clienti

1. privati, sia per uso stradale sia fuori off-road;
2. gruppi di imprenditori per attività di noleggio off road e turistico (in questo caso sono previste anche formule di leasing);
3. distributori/noleggiatori regionali e provinciali (principalmente indirizzati a vendita e noleggio turistico);

Il progetto prevede anche la creazione di piste di autocross / off-road con possibilità di organizzare campionati nazionali e internazionali.

Per la ricarica delle batterie sarà disponibile anche un’innovativo Kit Fotovoltaico da 1,6 a 3,2 KWp (allo studio ora nuovi modelli più potenti) per una produzione di altrettanti KWh per ogni ora di esposizione a irradiazione massima o in proporzione secondo radiazione.

Con il Kit fotovoltaico sarà possibile ricaricare le Batterie al 50% – 100% (10-18 KWh) in circa 3/6 ore, durante ad esempio le soste programmate di un’escursione.

L’Energy Kit potrà essere noleggiato, sarà portatile e inserito nel mezzo.

Il fuoristrada elettrico offre grandi potenzialità escursionistiche che permettendo di raggiungere località montane, come agriturismi o aziende vinicole in modo del tutto ecologico: senza inquinare e senza fare rumore!

Se siete interessati a maggiori informazioni sul fuoristrada elettrico o se volete partecipare al percorso che porterà alla messa in produzione in serie e alla commercializzazione potete contattare Roberto Seminara all’indirizzo email: [email protected] , sulla sua pagina Facebook kkBologna o via Skype all’utenza robertoseminara.

Roberto è anche interessato a entrare in contatto con importatori e dealers disponibili a partecipare al suo progetto.

Se volete vedere il fuoristrada elettrico di Roberto in azione non vi resta che godervi questo video!

 

Pubblicato da Matteo Di Felice il 7 ottobre 2014