Funghi velenosi mortali

funghi velenosi mortali

Funghi velenosi mortali: l’elenco dei funghi velenosi e mortali che crescono su territorio italiano e consigli per distinguerli.

Sono pochi i funghi velenosi e mortali che prosperano su territorio italiano, eppure ogni anno sono centinaia i casi di intossicazione per ingestione di funghi e non mancano decessi. Nell’autunno 2014, nel giro di 90 giorni, ci sono stati 2 morti e 220 casi di intossicazione, molti anche gravi con complicanze a carico epatico e necessità di terapia intensiva.

Capire se un fungo è velenoso o commestibile

Conoscere prima di consumare

Quando si va a caccia di funghi, se il raccolto ha portato successo, gli utenti dovrebbero verificare la commestibilità dei funghi portandone un campione per verifica all’ASL. La maggior parte dei raccoglitori di funghi italiani non li fa controllare prima di consumarli. E’ per questo che i casi di avvelenamento e intossicazione sono molto elevati.

I funghi velenosi mietono vittime in ogni autunno, dalle più blande intossicazione ai casi più gravi che talvolta si concludono con il decesso del consumatore.

La cosa più grave è che questo andamento non sembra cambiare: gli esperti affermano che gli avvelenamenti da funghi continuano a ripetersi ogni anno, nonostante le allerte e i servizi di controllo micologico attivi gratuitamente presso le aziende sanitarie pubbliche.

Come capire se i funghi raccolti sono commestibili? Semplice, basta sfruttare il controllo micologico attivo presso l’ASL di vostra competenza territoriale. Il servizio è gratuito e il micologo sarà pronto a rispondere a ogni vostra curiosità.

Funghi velenosi mortali, l’elenco

Come premesso, in Italia, non sono molti i funghi velenosi mortali che prosperano nelle zone umide. A livello europeo, secondo le statistiche, i casi di intossicazioni documentate sarebbero circa 10.000 ogni anno. I casi di decessi legati all’ingestione di funghi mortali vedrebbero una media europea di circa 300 all’anno. L’elenco dei funghi velenosi mortali si apre con una specie molto simile al comunissimo prataiolo, cioè l’Amanita verna, che con il suo cappello bianco può trarre in inganno.

L’Amanita verna, prospera in primavera e si può distinguere dal fungo commestibile prataiolo per la sua volva ingrossata che risulta completamente interrata. Si tratta di un fungo velenoso mortale anche noto con i nomi di Amanita di primavera o Tignosa

Altri funghi velenosi mortali sono l’Amanita virosa, soprannominato, per la sua somiglianza a un fungo commestibile, come ovolo malefico falso ovolo  o ancora ovaccio. Cresce in boschi di conifere o di latifoglie, è poco diffuso ma comunque miete vittime. E’ un fungo velenoso e mortale come le Amanitide phalloides e verna. Anche in questo caso, il fungo può essere confuso con i comuni prataioli.

Altri funghi velenosi mortali sono l’Amanita phalloides o tignosa verdognola. Questo fungo è il più mortale: bastano 50 grammi per causare il decesso. Anche in questo caso, i decessi nascono perché questo fungo mortale somiglia a diversi funghi commestibili. Le confusioni si verificano quando il raccoglitore crede di aver preso un ovolo buono, ancora racchiuso nella sua volva, oppure, a causa del suo colore che somiglia fortemente alla Russula virescens, il noto Verdone. Il Verdone si distingue facilmente dal fungo mortale Amanita falloide perché non possiede ne’ la volva, ne’ l’anello. Si tratta di un errore commesso con molta superficialità, un errore che però si rivela fatale.

Altro fungo mortale è il Cortinarius orellanus, comunemente detto cortinario orellano. Si tratta di un fungo velenoso molto pericoloso e mortale. L’intossicazione ha una lunga incubazione così l’esito si può manifestare dopo molti giorni dall’ingestione.

Per concludere l’elenco dei funghi velenosi mortali in Italia, segnaliamo la Lepiota cristata, detta anche mazza di tamburo, cucamela o bubbola. Provoca intossicazioni simili a quelle della già citata Amanita phalloides. Tutte le specie di piccola taglia del genere Lepiota sono velenose. Prestate attenzione nella raccolta di mazze di tamburo in miniatura. Le mazze di tamburo commestibili sono solo quelle dalla taglia molto grande.

Funghi velenosi, l’elenco

Segue l’elenco dei funghi velenosi che possono portare complicanze gravi ma, che in genere, non portano alla morte.

  • Agaricus xanthodermus, falso prataiolo
  • Amanita muscaria, ovolo malefico
  • Amanita pantherina, Tignosa bruna
  • Boletus Satanas, porcino malefico, Bolè Frè
  • Boletus purpureus, porcino malefico, Bolè Frè
  • Coprinus atramentarius, fungo dell’inchiostro, coprino
  • Entoloma sinuatum, entoloma livido
  • Gyromitra esculenta, Falsa spugnola
  • Hypholoma fasciculare, falsa famigliola, falsi chiodini
  • Lactarius torminosus, peveraccio delle coliche
  • Omphalotus olearius, fungo dell’olivo
  • Paxillus involutus, Carcateppa
  • Ramaria formosa, Manina bianca
  • Russula emetica, colombina rossa
  • Scleroderma citrinum, petto di lupo
  • Tricholoma pardinum, agarico tigrato
  • Tricholoma sciodes, falsa moretta

Se raccogliete dei funghi, ricordate di fare una verifica gratuita all’ASL, non vi costa nulla e può salvarvi la vita.

Ti potrebbero interessare anche Funghi Commestibili e Piopparelli

Pubblicato da Anna De Simone il 6 gennaio 2016