Friggitrici ad aria: le migliori

Friggitrici ad aria

Con il caldo della stagione alle spalle, o ancora permanente, non è il top parlare di friggitrici ad aria ma se pensiamo e pregustiamo i piatti che possono uscirne, allora si può fare: ne vale la pena! Proprio il sapore e la digeribilità dei fritti sono molto legati al tipo di friggitrici ad aria che abbiamo, meglio quindi assicurarsi che siano il top, in modo che anche il nostro fritto di mare o un fritto di verdure, o il fish&chips che offriamo agli amici sia considerato il top. A livello di gusto e anche di salute.



Friggitrici ad aria

Quando vogliamo scegliere una friggitrice dobbiamo tenere conto di alcuni aspetti più che di altri perché sono considerati fattori decisivi per una buona riuscita. Innanzitutto a seconda di ciò a cui ci serve la friggitrice possiamo definire la capacità e la struttura che meglio si adattano al numero abituale di commensali. L’obiettivo è quello di non fare più e più giri di fritto ma di preparare in una volta sola i piatti per tutti.

Non tutte le friggitrici ad aria reggono tavolate da 10 persone, ad esempio. Teniamo conto anche che l’alta capacità permette la cottura in simultanea di due diversi cibi. Per farci un’idea una friggitrice da 2 l è in grado di contenere circa 600 g di ingredienti, una da 3,2 l circa 800 g di alimenti.

Certo dobbiamo fare i conti anche con la dimensione e i mobili di casa perché le friggitrici ad aria si devono poter riporre in un luogo protetto, non a vista e dove non si rovinino. I modelli a sviluppo verticale possono essere alti anche mezzo metro, quelli a sviluppo orizzontale invece non superano solitamente i 30 cm ma sono più…. orizzontali e larghi.

Anche la modalità di caricamento delle pietanze va osservata, ce ne sono diverse e dobbiamo scegliere quella che ci è più comoda. Va a gusti personali, c’è quella a cassetto, quella a libro, in cui non è necessario estrarre il cestello se non per le operazioni di pulizia dopo l’uso. E’ ottimo se le friggitrici ad aria che ci procuriamo hanno degli accessori, almeno quelli più importanti, già nella loro confezione standard. Mi riferisco ad esempio a separatore che permette di dividere in due lo spazio utile per la cottura, alla griglia, alla pala che serve a mescolare in automatico, agli stampi e agli spiedi.

Di default spesso nelle friggitrici ad aria ci sono anche delle “Funzioni” come la cottura ventilata, che combinano tempo e temperatura a seconda di ciò che ci serve. Per esperienza personale, essendo io una persona molto distratta, consiglio di verificare che ci sia anche la segnalazione acustica per essere avvisati quando il timer scatta oppure quando la temperatura non è quella che abbiamo stabilito e ciò compromette la nostra frittura. Una considerazione forse banale: controlliamo che le nostri friggitrici ad aria siano semplici da pulire!

Friggitrici ad aria calda: le migliori

Friggitrici ad aria calda: le migliori

Vediamo un tris di modelli interessanti. La “Princess Digital Aerofryer” taglia è una friggitrice ad aria calda con griglia, ottima per cucinare gli alimenti usando solo aria calda, facile da usare. Con questa possiamo cuocere patatine per 5 porzioni in una sola volta.

Friggitrici ad aria calda: le migliori

Con la “Klarstein VitAir Fryer” si frigge senza olio regolabile e con tanti accessori tra cui una gabbia a griglia in 3D perfetta per le patatine fritte.  Dalla Philips abbiamo la “Friggitrice ad Aria con TurboStar Rapid Air” che serve anche per arrostire e grigliare. Ha una cottura più omogenea e una pulizia semplice da effettuare, ancora più facile è il suo utilizzo ma i risultati sono ottimi anche se non siamo grandi chef.

Friggitrici ad aria calda: le migliori

Friggitrici ad aria: prezzo

Il prezzo di questi elettrodomestici può variare molto, a seconda di tre fattori principali, in genere. La capacità del cestello, l’assorbimento energetico e la sofisticazione tecnologica.

Quelle che costano meno sono attorno ai 100 euro e hanno una capacità bassa, si caricano a cassetto o a libro, hanno solo timer e selettore temperatura a ghiera, nessun accessorio. Tra le 100 e le 200 euro troviamo modelli con capacità media o bassa, a cassetto o a libro, timer e selettore con pannello digitale e qualche accessori, se poi saliamo di prezzo ulteriormente va da sé che potremo avere delle Friggitrici ad aria calda davvero all’avanguardia.

Friggitrice ad aria fa male?

Se ben cucinati e non tropo frequenti i fritti non fanno male, è molto importante però che siano fritti di qualità, quindi preparati con una friggitrice che non dia problemi di temperatura, ad esempio, e nemmeno di pulizia. Una friggitrice che non tiene bene la temperatura non solo non cucina buoni piatti ma può anche causare dei problemi di digestione, oltre alla figuraccia con gli ospiti per un fritto venuto male.

Diamo anche sempre una occhiata ai materiali con cui il nostro elettrodomestico è fatto. L’acciaio inossidabile è assolutamente sicuro dal punto di vista della salute, meno potrebbero esserlo altri materiali antiaderenti.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 30 agosto 2018