Il fotovoltaico italiano crea occupazione… all’estero

Green economy e lavoro

Milioni di posti di lavoro dalla Green Economy. Sì, ma dove?

Enertronica Spa di Frosinone e Gefran Spa di Provaglio d’Iseo (BS) realizzeranno insieme uno stabilimento di 5.000 mq per la produzione di impianti fotovoltaici a Cape Town, in Sudafrica. L’insediamento produttivo farà capo alla newco Gefran-Enertronica S.A. Pty Ltd e sfrutterà il piano programmatico di incentivazione della produzione di energia da fonti rinnovabili avviato dal Ministero dell’Energia sudafricano da qui al 2030.

La partnership fra Enertronica, che realizza impianti fotovoltaici, e Gefran, specializzata del settore dei componenti per l’automazione e sistemi per il controllo dei processi industriali, è mirata alla produzione di inverter con range di potenza tra i 20 kW e i 330 kW, l’assemblaggio di quadri e container modulari sino a 1,6 MWp, la progettazione e realizzazione di strutture di fissaggio e di tracking per impianti fotovoltaici, oltre ai servizi di ingegneria e manutenzione.

Pare invece che sarà delocalizzato in Serbia lo stabilimento italiano di MX Group, l’azienda con sede in Brianza a Villasanta (MB) tra le prime cinque in Italia nella produzione di pannelli fotovoltaici. L’operazione non sarà indolore perché prevede la chiusura dello stabilimento di Villasanta, con la cessazione della produzione di pannelli in Italia e il licenziamento di circa 200 persone tra la casa madre e la controllata Solarday Spa di Mezzago (MB), sempre in Brianza.

La notizia della chiusura della produzione di MX Group ha stupito non poco perché in primavera l’azienda aveva annunciato l’aggiudicazione, come contractor, di una commessa del valore di 1,755 miliardi di euro per realizzare il più grande parco fotovoltaico del mondo in Serbia. Pare che in Brianza di MX Group resterà solo un presidio commerciale con una trentina di dipendenti.

 

 

Pubblicato da Michele Ciceri il 19 luglio 2012