Filotruck, sostenibilità coi mezzi pesanti

Sul fronte della mobilità sostenibile molto si sta facendo, tuttavia, i tantissimi camion che circolano per le strade di tutto il mondo rendono questo concetto quasi nullo. Finalmente qualcosa di ecosostenibile sta incominciando a muoversi sulle strade che percorrono i mezzi pesanti! La Siemens sta ultimando un progetto che consentirà i camion di diventare ibridi. Sarà possibile sfruttare non solo il motore termico ma anche l’energia elettrica per coprire i tragitti prefissati.

Il connubio tra motore termico ed elettrico, come sarà possibile?
Grazie a un pantografo di ultima generazione, i camion potranno usufruire di un’alimentazione ausiliaria elettrica, che potrà essere sfruttata nei percorsi idonei e appositamente studiati per l’allaccio alla rete. Il sistema Siemens non invaliderebbe il traffico quotidiano: l’innovativo collegamento è stato studiato su misura per i camion, i quali potranno tranquillamente adattarsi al circuito stradale prescelto.

Nelle tratte in cui i camion incontreranno la rete di distribuzione adatta, provvederanno a collegarsi e viaggiare in modalità elettrica. Quando invece l’itinerario che devono continuare a percorrere per giungere alla destinazione prefissata non ha più la rete elettrica aerea, il mezzo può abbassare i supporti che collegano il mezzo alla rete elettrica di distribuzione, e procedere con il motore termico.

Il nome coniato al progetto dall’azienda tedesca Siemens dovrebbe essere “Filotruck” ed è stato già presentato al simposio dei veicoli elettrici di Los Angeles.
Attualmente il sistema è in via di sperimentazione in Germania, ma già è stato realizzato un tratto di eHighway, cioè autostrada elettrica. Per la fine dell’anno altri test dovrebbero iniziare in California, con tratti elettrificati nelle aree portuali di Los Angeles e San Diego. Sarà questione di poco, la parola filobus sarà affiancata alla parola Filotruck nel dizionario come stesso concetto di trasporto.

Pubblicato da Anna De Simone il 20 settembre 2012