F150, la Ferrari Ibrida

Le supercar elettriche o ibride stanno diventando sempre più comuni rompendo la vecchia credenza che le auto ecologiche non possono essere veloci. Grazie alle utlime innovazioni, una Ferrari Ibrida -nome in codice F150- può pesare meno di 1100 kg. La Ferrari F150 farà il suo debutto pubblico durante la prossima primavera.

La Ferrari F150 è divenuta famosa per l’utilizzo della fibra di carbonio nella sua realizzazione. Questa caratteristica regalerà al pilota un’esperienza di guida su strada unica, quanto quella in pista: sarà quasi come guidare una vettura di Formula 1. Non ci sono ancora notizie certe riguardo il prezzo, ma indiscrezioni affermano che non sarà inferiore alle 800.000 euro.

La Ferrari F150 si ri fa al concept Enzo-based del 2005 anche se le sue radici risiedono nel progetto Millechili del 2007, il programma di ricerca 1000kg che è stato rivelato durante la celebrazione del 60° anniversario della Ferrari. Il programma mirava a ridurre drasticamente il peso della vettura per ottenere migliori performance su strada. Il progetto vede la sua realizzazione completa con la messa in vendita della Ferrari F150.

La Ferrari F150 vanta una monoscocca compatta, realizzata in fibra di carbonio. La monoscocca pesa solo 70 kg, il 20% in meno del peso visto sul concept Enzo. Alimentata da un motore V12, l’F150 è sostenuta da un piccolo motore elettrico e batteria agli ioni di litio. Il motore elettrico dovrebbe erogare circa 100 cv.

Anche se la Ferrari F150 non sarà capace di viaggiare esculivamente con la trazione elettrica, l’uso combinato della tecnologia ibrida, darà alla vettura un incremento delle prestazioni soprattutto nel tempo di sprint. Un vantaggio anche per l’ambiente se si considera che se la Ferrari F150 fosse stata equipaggiata solo del motore V12, le emissioni di CO2 sarebbero state superiori del 40%.

Proprio come una vettura di F1, la Ferrari F150 dispone di un sedile fisso che può essere modellato direttamente dall’automobilista al momento dell’acquisto. Al contrario del sedile, pedaliera e volante sono regolabili e si suppone che la gran parte dei comandi sono montati sul volante, ancora in linea con le vetture F1.

Pubblicato da Anna De Simone il 24 novembre 2012