Expo 2015, una mano tesa all’economia italiana

Questa volta è l’Expo 2015 a tendere una mano per far forte l’economia italiana. Certo non sarà l’esposizione internazionale di Milano 2015 a salvare il Paese ma può darci molti vantaggi. Vivo l’interesse anche del Presidente del Consiglio, Mario Monti, che in ogni missione sollecita personalmente l’adesine di grandi aziende.

Le aziende giocheranno un ruolo fondamentale nell’Expo Milano 2015, così, il presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti ha affermato:  “Non c’è missione all’estero in cui non sottolineiamo l’importanza dell’adesione ad Expo 2015”.

Un ottimo risultato sarebbe quello di conclamare l’interesse degli USA e delle aziende americane all’Expo 2015. Gli Stati Uniti parteciperanno all’Esposizione Universale di Milano, ad affermarlo è stata Hilary Clinton ma se le imprese statunitensi dimostrassero un interesse maggiore per Expo 2015 questo non farebbe altro che bene.

“Expo è una super occasione per dimostrare di essere sistema”, ad affermarlo è stato il ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera, in chiusura della presentazione del rapporto annuale dell’ICE 2011-2012. All’incontro intitolato “L’Italia nell’economia internazionale” non poteva mancare Giuseppe Sala, Amministratore Delegato di Expo 2015 SpA. Al termine dell’appuntamento ICE e Expo 2015 SpA hanno siglato la convenzione operativa per  sostenere l’attività delle aziende italiane nel mondo.

La firma è stata un importante passo avanti per Expo Milano 2015.  La rete commerciale dell’Agenzia ICE aiuterà a far conoscere l’esposizione universale di Milano all’estero ed è un evento importante per rilanciare un’agricoltura sostenibile e assicurare un’alimentazione salutare:

“Sviluppare un’agricoltura sostenibile e assicurare un’alimentazione sana e di qualità attraverso la ricerca e la tecnologia per migliorare l’intera filiera produttiva – ha affermato Riccardo Monti, Presidente dell’Agenzia ICE – è un obiettivo  a cui attribuiamo una grande importanza, tanto che nella Cabina di Regia, che definisce gli indirizzi strategici dell’Agenzia, siede un rappresentante del Ministero delle Politiche Agricole. Siamo convinti che il mondo produttivo e imprenditoriale italiano potrà contribuire in modo decisivo. La firma dell’accordo odierno rinnova  un dialogo già avviato dal protocollo d’intesa del 2009 tra il Ministero dello Sviluppo Economico, l’Agenzia ICE  e Expo 2015 S.p.A. e permetterà, attraverso iniziative comuni, di promuovere all’estero un evento che porterà non solo Milano ma tutta l’Italia alla ribalta internazionale”.

Pubblicato da Anna De Simone il 29 luglio 2012