Expo 2015 premia l’Africa

Roberto Formigoni, Commissario Generale di Expo 2015, ha consegnato il premio africano Media Prize ad Amadou Ba, il fondatore del portale notizia più importante dell’Africa (www.allafrica.com) e dell’Iniziativa africana dei Media (AMI), la più grande organizzazione africana dedicata ai dirigenti e ai proprietari di mezzi di comunicazione di massa. Amadou Ba è stato premiato per la sua capacità divulgativa e per il suo eccezionale contributo nella diffusione di mezzi innovativi tra i media africani.

Il Media Prize ad Amadou Ba non è stato l’unico premio assegnato. Altri riconoscimenti sono andati a IPS Africa e @Verdade. IPS Africa è stato premiato per la sua capacità di esprimere il parere delle comunità africane, mentre @verdade ha ricevuto il riconoscimento per aver contribuito allo sviluppo sociale del Monzambico.  A ritirare il premio, a Milano, sono stati Kudzai Makombe, direttore per IPS Africa e Aderito Caledeira, vicepresidente generale del @verdade.

@verdade è il free-press africano più rinomato. La sua tiratura raggiunge le 50.000 copie ed è letto da circa 400.000 persone a settimana. Trattandosi di un free-press, gli africani possono tenersi informati senza dover rinunciare al cibo: in Africa il costo di un giornale equivale a quello di otto pagnotte di pane che possono nutrire quattro persone per un giorno. Con @verdade il mondo africano può permettersi l’informazione senza sacrificare nulla.

IPS Africa è distribuito in 400 punti vendita in tutta l’Africa. Il suo flusso costante di notizie richiama l’attenzione nazionale: si parla di analisi, sfide economiche, sociali, ambiente, agricoltura, sicurezza alimentare e sviluppo del continente. Sono 200 gli scrittori free lance che partecipano alla stesura di IPS Africa.

Link Utili | AMI

Pubblicato da Anna De Simone il 17 ottobre 2012