Equiseto per i capelli

Equiseto per i capelli

Equiseto per i capelli, non è il suo unico utilizzo ma certo uno dei più noti e apprezzati. Anche le unghie amano molto questa pianta officinale che, si dice, abbia anche un certo potere contro la cellulite. Prima di capire come e perché applicarla ai capelli, spieghiamo da dove viene e che caratteristiche ha.



Il suo nome scientifico è Equisetum arvense ma quello comune resta coda cavallina, e ha dimensioni piuttosto ridotte, la si trova ovunque tranne in Australia e in Nuova Zelanda. Tra le varie specie esistenti, solo una non è tossica ed è l’Arvense, da cui si ricava l’Equiseto per i capelli che siamo abituati o ci abitueremo ad utilizzare. E’ noto anche per la sua azione depurativa, fin dal tempo degli antichi Greci e Romani, con gli anni si è dimostrato utile anche per guarire piaghe o ulcere cutanee, ha anche un effetto rassodante e levigante.

Equiseto per i capelli: proprietà

L’Equiseto per i capelli è molto efficace perché ha un’elevata concentrazione di sali minerali che agisce sul tessuto osseo con un effetto rimineralizzante a beneficio di capelli, unghie e denti. In particolare per la nostra chioma, questa pianta è usata con l’obiettivo di rafforzarla, ma non solo. L’Equiseto per i capelli ne previene la caduta e ne supporta la crescita. Per conoscere in modo più approfondito l’effetto che otterremo, vi consiglio di leggere “Equiseto: proprietà e benefici”.

Equiseto per i capelli

Equiseto per i capelli: funziona in questo modo

Non c’è nulla di magico o stregato nell‘Equiseto per i capelli, per beneficiarne basta preparare un infuso forte utilizzando 2 o 3 cucchiai di questo ingrediente in 250 ml di acqua bollente. Dopo un’ora di riposo, bisogna filtrare: il liquido ottenuto è quello con cui risciacquare i capelli sotto la doccia.

Pur trattandosi di un rimedio naturale, non sottovalutiamo il nostro Equiseto perché in poco tempo vedremo come i nostri capelli saranno più robusti e vitali. Non aspettiamoci che da calvi, si possa diventare dei capelloni, ma un uso regolare dell‘Equiseto per i capelli può certo rallentare il processo di caduta, soprattutto se è precoce.

Anche in cucina si utilizza questa pianta officinale, non tanto per i capelli quanto per dare un tocco di sapore caratteristico alle nostre zuppe. Ora che si avvicina l’inverno e le minestre sono più piacevoli da gustare nelle serate gelide, consideriamo l’Equiseto anche come ingrediente sfizioso.

Equiseto per i capelli

Equiseto in capsule di Aboca

Per chi soffre di infiammazioni alle vie urinarie, le proprietà drenanti dell’Equiseto possono costituire una fonte di sollievo. E’ allora il caso di provare il concentrato totale di Equiseto per poter godere dei benefici legati alle sostanze presenti nelle sommità di questa pianta drenante.

Le capsule di Aboca sono il risultato di un processo tecnologico che ha permesso di combinare l’Estratto Liofilizzato con il Fitocomplesso Totale senza sprecare nulla. Due capsule due volte al giorno e l’Equiseto farà il proprio dovere, possiamo iniziare subito acquistandone una confezione su Amazon a 15,90 euro.

Tisana di equiseto

Finora taciuto, concentrata come ero sull’Equiseto per i capelli, un altro beneficio che si può trarre da questa piantina. E’ infatti un ottimo rimedio naturale, sotto forma di tisana, in caso di mal di gola o raffreddore, gola arrossata o infiammata. Se non siamo tipi da tisana, possiamo ripiegare su un infuso per gargarismi, ma provate prima a sorseggiare l’Equiseto in tazza, è un ottimo compagno di riflessioni salutari. Con un po’ di miele, diventano pensieri positivi, per saperne di più potete leggere l’articolo “tisana all’Equiseto“.

Equiseto per i capelli

Tintura di equiseto: come prepararla

Ennesimo modo per sfruttare le numerose proprietà dell’Equiseto per i capelli, e non solo per capelli, è quello della tintura madre. Per chi la vuole preparare da sé ecco una lettura interessante: “come preparare una tintura con l’Equiseto

Equiseto per le unghie

Molto similmente all’Equiseto per i capelli, possiamo parlare di Equiseto per le unghie. Alla base c’è sempre l’alta concentrazione di sali minerali che ha un effetto rinforzante sulle unghie, oltre che sui denti e sui capelli. Per delle unghie indistruttibili, quindi, possiamo preparare un decotto ad hoc con 25 gr di Equiseto, messo a bagno in 1 litro d’acqua a temperatura ambiente per 4 ore. Dopo 20 minuti di bollitura a fuoco basso, e due ore di riposo, il decotto – filtrato – è pronto. Tre tazze al giorno non fanno miracoli, ma fanno molto bene.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Potrebbero interessarvi anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 19 ottobre 2016