Tisana di equiseto

tisana di equiseto

Tisana di equiseto: proprietà e benefici. Come prepararla e quali sono le controindicazioni. Proprietà benefiche dell’infuso di equiseto per la cura dei capelli e della pelle.

L’equiseto, botanicamente Equisetum, è comunemente noto con il nome coda di cavallo ed è famoso per le sue molteplici proprietà benefiche. Le spighe, meglio dette strabili, sono poste alla cima del gambo e contengono delle piccole sacche piene di una polvere verde-blu… questa sostanza altro non è che materiale riproduttivo: al momento della riproduzione, l’equiseto libera al vento le sue spore.

Dove raccogliere l’equiseto

Per la sua facilità di crescita, è considerata quasi un’erbaccia. Prospera spontaneamente in qualsiasi ambiente umido, quindi potete trovare la coda cavallina lungo le rive dei corsi d’acqua di tutta Italia.

Della coda cavallina ci interessano i fusti, che dovranno essere raccolti tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate. I fusti, una volta raccolti, si fanno essiccare al sole per poi essere impiegati nella preparazione di infusi e tisane.

Perché ci interessano i fusti? Perché la radice rizomatosa della coda cavallina, spingendosi in profondità, assorbe grandi quantità di minerali, soprattutto silice, che trasferisce ai fusti dal classico aspetto di coda di cavallo (da qui il nome coda cavallina). Durante l’infusione, i fusti trasferiranno una buona parte di quei nutrienti all’acqua, così da preparare una bevanda mineralizzante, utile per contrastare l’invecchiamento. Non tutti i micronutrienti e principi attivi presenti nella coda cavallina saranno trasferiti all’acqua: alcune sostanze sono sensibili al calore così si disattivano perdendo efficacia.

Infuso e tisana di equiseto

Infusi, decotti, macerati e tisane ci danno la possibilità di raccogliere in una sospensione liquida, gran parte dei principi attivi contenuti nelle cellule vegetali delle piante.

In questa circostanza, i tessuti vegetali in questione sono quelli dell’equiseto e sono ricchi di principi attivi. Attraverso un meccanismo di lisi cellulare, la parete vegetale così come la membrana plasmatica, si rigonfiano e si rompono lasciando fuoriuscire nel liquido (in acqua) i principi attivi immersi nel citoplasma. L’infuso di equiseto, così, diventa un vero concentrato di benessere!

Tisana di equiseto, proprietà e benefici

La tisana di equiseto è popolare per le sue molteplici virtù. Annovera proprietà diuretiche, tanto che l’infuso risulta particolarmente utile per prevenire disturbi renali come i calcoli. Molto consigliato per contrastare la ritenzione idrica e per svolgere una funzione tonica.

La tisana di equiseto è ricca di sali minerali: la coda cavallina, infatti, è considerato un ottimo remineralizzante.

Per la cura di pelle e capelli, l’equiseto è il rimedio naturale giusto. In particolare, contrasta la caduta dei capelli e l’alopecia. Grazie all’azione che svolge sulle cartilagini articolari e sul tessuto osseo, aiuta a recuperare la forma fisica a seguito di interventi chirurgini e fratture.

La tisana all’equiseto è diuretica, disintossicante, ricca di vitamine e minerali e rappresenta un ottimo integratore naturale per la nostra alimentazione.

Tisana di Equiseto, come fare

Come preparare una tisana di equiseto? Molto semplice, vi basterà raccogliere le sommità dell’equisetum, lasciarla essiccare e tritarle grossolanamente. Riempite due cucchiai rasi e metteteli in infusione in acqua bollente (a fuoco spento) per 10 minuti. Per due cucchiai rasi di equiseto potete usare una tazza d’acqua bollente.

Estratto secco di equiseto

Chi non dispone della pianta, può usare l’estratto di equiseto da acquistare in erboristeria o sfruttando la compravendita online. L’estratto secco ci consente di assumere una buona dose dei principi attivi presenti nell’equiseto senza dover rinunciare alle sostanze termolabili che si disattivano a contatto con l’acqua bollente.

Le compresse sono un valido aiuto anche per la pelle: la concentrazione dei principi attivi è tale da migliorare l’elasticità dei tessuti oltre che apportare una elevata dose di minerali preziosi per l’ossatura e il nostro apparato circolatorio. Inoltre, grazie alle proprietà antinfiammatorie, le compresse aiutano a lenire diversi tipi di dolori articolari.

Come premesso, l’estratto di coda cavallina è facile da trovare. Su Amazon, un flacone di compresse a base di equiseto si compra al prezzo di 9,75 euro e spese di spedizione gratuite. Per tutte le informazioni vi rimando alla pagina Amazon del prodotto: Fonte naturale di silicio

Equiseto, controindicazioni

La tisana di equiseto è controindicata durante la gravidanza e nel periodo di allattamento. Altre controindicazioni sono per i pazienti che soffrono di ipertensione: i principi attivi dell’equiseto possono interagire con i medicinali per l’ipertensione arteriosa e i farmaci diuretici.

Tintura di equiseto

Se disponete di piante di coda cavallina equiseto potete sfruttarle per la preparazione di tisane o tinture. Per sfruttare la tintura naturale dell’equiseto bisognerà sfruttare i germogli verdi giunti all’apice del loro sviluppo. Quando sono “maturi”, i germogli, sfoggiano delle sfumature nel grigio. Per la preparazione di una tintura naturale con l’equiseto si consiglia di lavorare con la pianta essiccata, facile da trovare nei negozi rivenditori di articoli da giardino.

Per tutte le istruzioni vi invitiamo a leggere l’articolo contenente le istruzioni per Preparare una tintura con l’equiseto. La tintura si può assumere in gocce da diluire in un’altra bevanda, può essere usata 2 o 3 volte al giorno per almeno un mese. In ogni caso vi consigliamo di consultare il vostro medico per approfondire eventuali controindicazioni sulla base della storia clinica personale.

Pubblicato da Anna De Simone il 15 ottobre 2017