Energia idroelettrica a portata di rubinetto

Quando si parla di energia idroelettrica subito si pensa agli ambienti sottomarini, con enormi turbine o più semplicemente alle dighe che catturano energia cinetica dai nostri corsi d’acqua. Nessuno mai pensa ai rubidetti di casa, eppure un modo per generare energia idroelettrica dalle tubature domestiche c’è! Si dovrebbe installare l’ES Pipe Waterwheel, un piccolo accessorio che si incora alle tubature domestiche per apportare un grande risparmio energetico, tangibile anche sulla bolletta elettrica.

Vi sembra impossibile produrre energia idroelettrica in casa?
L’ES Pipe Waterwheel lo rende possibile!
E’ stato progettato da Jongwoo Ryan Choi che si dice stupito di come nessuno ci abbia pensato prima. L’accessorio progettato da Choi funziona come una qualsiasi centrale idroelettrica solo che non opera in un’enorme struttura con grosse turbine, bensì in un ambiente ridotto e semplice come quello tipico dei nostri impianti idraulici domestici.

Il ES Pipe Waterwheel  è un accessorio rimovibile che deve essere montato sul nostro impianto idraulico. Grazie al ES Pipe Waterwheel, l’energia idroelettrica si accumula e viene stoccata nell’apposito congegno. L’energia, così stoccata, potrà essere utilizzata per illuminare delle lampade o per fornire elettricità ad altri dispositivi. Il gadget progettato da Jongwoo Ryan Choi ha un grosso potenziale di utilizzo, soprattutto in quelle città remoto come alcuni paesi africani dove la popolazione ha accesso all’acqua corrente ma non all’elettricità.

Il dispositivo è capace di allestire una mini centrale idroelettrica ovunque ci sia un tubo con dell’acqua corrente. Il grande potenziale dell’ES Pipe Waterwheel è stato apprezzato anche dal concorso Industrial Designer Society of America Awards 2012, dove è finalista. Il gadget attualmente potrebbe presto raggiungere la fase di lancio perché numerose aziende sono interessate alla sua produzione.

Pubblicato da Anna De Simone il 9 luglio 2012