Energia eolica nel mare Adriatico: è possibile?

eolico-offshore-gargano-mare

Pale eoliche nel mare Adriatico: è possibile? La convenienza di produrre energia eolica in Adriatico è al centro del  programma europeo transfrontaliero Powered – Project of Offshore Wind Energy: research, experimentation, development – che sta per entrare nella fase di valutazione operativa.

Capofila del progetto Powered per la produzione di energia eolica nel mare Adriatico è la Regione Abruzzo, alla quale si sono unite le Regioni Marche, Puglia e Molise, la Provincia di Ravenna, il Ministero dell’Ambiente, l’Università delle Marche, il Consorzio Cetma, la società ‘Micoperi Marine Contractors’ e l’ente Veneto Agricoltura. Per la Croazia, aderiscono il Comune di Komiza, per il Montenegro il Ministero dell’Economia (Dipartimento Energia), per l’Albania il Ministero dell’Economia del Commercio e dell’Energia.

Scopo del progetto Powered non è ancora la produzione di energia eolica in alto Adriatico tramite l’installazione di pale eoliche, quanto piuttosto la produzione di un documento per la valutazione delle possibilità di valorizzazione della risorsa vento in impianti off-shore nell’area Adriatica.

La fase di valutazione della possibilità di produrre energia eolica in mare Adriatico prevede l’installazione di torri anemometriche, che servono a verificare le potenzialità del vento, sia in terraferma sia in mare, in ognuno dei paesi aderenti al progetto. Le torri anemometriche serviranno per raccogliere i necessari dati a valutare la fattibilità tecnica e la convenienza economica di produrre energia eolica in Adriatico.

I dati raccolti confluiranno in una rete fornita, installata e gestita dall’Università Politecnica delle Marche, referente scientifico del progetto. Il risultato finale sarà un documento importante e necessario per la valutazione non solo dei costi-benefici legati alla produzione di energia eolica in Adriatico ma anche delle interazioni fra i parchi eolici, l’ambiente marino e le attività umane ad esso connesse.

La partecipazione di Veneto Agricoltura  al progetto Powered è legata alla possibilità di installare una delle torri anemometriche a Caorle (VE) all’interno della propria Azienda Valle Vecchia, di cui è in corso la richiesta di autorizzazione. Veneto Agricoltura approfondirà in particolare gli impatti dell’installazione di pale eoliche per la produzione di energia eolica in Adriatico sull’ambiente marino e costiero, sulle attività economiche legate al mare Adriatico (in particolare la pesca) e sulle opere di mitigazione ambientale legate a queste opere.

Pubblicato da Michele Ciceri il 10 ottobre 2013