Downshifting racconti e istruzioni per l’uso

downshifting

Scopo di questo articolo non è provare a dare una definizione di Downshifting (per questo semmai potete leggere il precedente articolo Downshifting: vivere meglio guadagnando di meno) ma fornire una breve bibliografia di testi sull’argomento dove si possono trovare indicazioni e anche il racconto di esperienze.

Da questo punto di vista la libreria di Amazon è una bella comodità perché è accessibile da ovunque in ogni momento e permette una scelta di testi che non sempre si trovano tutti assieme nelle librerie tradizionali.

Il criterio che ci siamo dati è quello di restringere il territorio di osservazione ai volumi italiani di autori italiani, il che ovviamente restringe di parecchio il campo di studio del fenomeno Downshifting (che in effetti è una bella materia di studio) ma permette a noi dell’italian people di confrontarci con la realtà che conosciamo bene.

Il volume più recente in base alla data di pubblicazione (gennaio 2014 cioè questi giorni) si intitola ‘Un’esperienza di downshifting tecnologico’ e il suo autore si chiama Giovanni Ziccardi, editore Marsilio. Diciamo subito che non siamo ancora riusciti a leggerlo, ma pensiamo di farlo e magari ne parleremo. Nella sinossi online leggiamo che l’autore ha sperimentato sei mesi di rallentamento della propria ‘presenza digitale’ – di qui il riferimento al downshifting tecnologico – e nel libro si racconta. Da leggere per chi ha curiosità di Un’esperienza di downshifting tecnologico

Il secondo libro più recente che troviamo (ottobre 2012) è ‘Scappo dalla città. Manuale pratico di downshifting, decrescita e autoproduzione’ di Grazia Cacciola per Natural LifeStyle. Qui il tema del downshifting è più incentrato sul conflitto tra la vita in ‘città’ e il ‘voglio vivere in campagna’. Un pensiero ricorrente difficile da tradurre in pratica. Nel libro alcuni consigli Scappo dalla città. Manuale pratico di downshifting, decrescita, autoproduzione

Più datato solo di qualche mese (siamo a maggio 2012) la guida ‘Come lasciare tutto e cambiare vita’ di Alessandro Castagna (solo scaricabile in formato per Kindle). Il titolo dice tutto e fa capire che qui il downshifting è quello tosto, della serie basta saluto e volo via. Per l’autore è possibile riuscirci scoprendo in sé capacità e ‘talenti inaspettati’. Una bella (e sfidante) scommessa per chi non cerca pause di riflessione ma un profondo cambiamento Come lasciare tutto e cambiare vita

Meno radicale ma non di molto il contenuto di ‘Adesso basta. Lasciare il lavoro e cambiare vita. Il racconto di chi ce l’ha fatta’ di Simone Perotti edito da Chiarelettere. L’anno di pubblicazione, il 2009, ci fa capire che già da un po’ di tempo il downshifting è un fenomeno sociale anche in Italia. L’autore è uno di quelli che a ‘scalare la marcia’ ce l’ha fatta ma ammette che non è stato facile. Conseguenze ce ne sono e qui scoprirete quali Adesso basta. Lasciare il lavoro e cambiare vita. Filosofia e strategia di chi ce l’ha fatta

Pubblicato da Michele Ciceri il 25 gennaio 2014