Diserbante naturale fai da te per la cura del prato

diserbante naturale fai da te

In estate il prato ricomincia a crescere rigoglioso; ciò comporta un’assidua manutenzione tra cui l’eliminazione delle erbe infestanti, che spuntano impunemente qua e là, rovinando il nostro tappeto verde.

Va detto poi che queste presenze indesiderate possono essere di vario tipo e generalmente vengono distinte in erbe infestanti a foglia larga e a foglia stretta. Le specie più insidiose sono quelle di piccole dimensioni come per esempio il trifoglio, la margherita o la veronica. Per correre ai ripari, possiamo ricorrere ad un diserbo manuale o di tipo naturale. A tal proposito vi illustreremo come fare un diserbante naturale fai da te.


In caso di attacco delle malerbe in maniera circoscritta potete operare con una serbatura mirata, da effettuare recidendo alla base le piante con un attrezzo idoneo. Se le radici sono profonde, però, le erbacce tenderanno a prosperare nuovamente, in questo caso conviene procedere con l’applicazione di un diserbante naturale fai da te.

Per l’applicazione del diserbante potete utilizzare una pompa a spalla con ugelli a ventaglio per una diffusione più rapida e uniforme: l’effetto del prodotto sarà visibile nei giorni seguenti, quando si noterà che le infestanti poco a poco seccano e muoiono. Successivamente si potranno eliminare con l’aiuto di un rastrello.

Diserbante naturale fai da te, ingredienti
Gli ingredienti che ci occorrono per realizzare il diserbante naturale sono:

  • 5 litri d’acqua
  • 1 kg circa di sale
  • 1 litro e mezzo di aceto

Diserbante naturale fai da te, preparazione

  1. Sciogliete in 5 litri d’acqua anche calda il sale, mescolando per bene fino a scioglierlo
  2. Aggiungete poi l’aceto e amalgamate il tutto

Ecco fatto il vostro diserbante naturale fai da te

Si tratta di un prodotto completamente naturale efficace, economico e rispettoso dell’ambiente.

Indicazioni utili: è preferibile non utilizzare il prodotto se nei due giorni successivi è prevista pioggia, in quanto non lascerebbe agire il trattamento. Per lo stesso motivo è bene evitare di irrigare il prato per un paio di giorni.

Se le erbe infestanti non crescono in modo circoscritto, per eliminarle bisognerà provvedere all’impiego di diserbanti mirati. Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina: erbe infestanti nel prato.

Diserbante naturale: le tecniche di diserbo

In alternativa al diserbante naturale chimico è possibile avvalersi di altre tecniche come la solarizzazione, la paccimatura o il pirodiserbo. In particolare, quest’ultima tecnica non è poi così costosa come molti sono portati a credere.

Il pirodiserbo è un modo per eliminare le erbe infestanti molto efficace e duraturo, consiste nel causare al terreno uno shock termico che impedisce la crescita delle erbe infestanti e predispone il suolo a qualsiasi coltivazione. Il pirodiserbo è molto utile anche per eliminare le infestanti che crescono lungo le bordure di aiuole, o lungo i sentieri. Personalmente ho usato questa tecnica per eliminare le erbacce che crescono tra le fughe della pavimentazione del mio giardino.

Come premesso, il pirodiserbo è una tecnica relativamente economica (l’acquisto di una buona pistola a fiamma si copre con 40 – 150 euro). Tra i prodotti in commercio dal buon rapporto qualità prezzo segnaliamo il Garden Torch – Diserbante termico , molto pratico da usare e versatile. Il prezzo è di 86,43 euro con spedizione gratuita. Uno più adatto per spazi ridotti (per esempio, per il diserbo delle bordure di piccole aiuole o per il diserbo delle erbacce lungo un sentiero) è il Campingaz proposto a circa 38,40 euro.

Altri articoli che potrebbero interessare:

Pubblicato da Anna De Simone il 11 giugno 2014