Digestivi naturali

Digestivi naturali

In caso di digestione lenta, i digestivi naturali fatti in casa possono essere molto utili. Ecco i rimedi naturali per contrastare la digestione difficile.

Capita a tutti di consumare un pasto non ben equilibrato o di divorare il pranzo con trappa fretta e voracità, in queste circostanze possiamo aiutare il nostro apparato gastro-intestinale con dei digestivi naturali. I digestivi a base di erbe possono essere utili anche in caso di digestione lenta, se avete esagerato con la cena del giorno precedente o in caso di difficoltà a digerire alcuni alimenti. In questo contesto potrebbe esserti utile la lettura dell’articolo come aiutare la digestione con rimedi naturali.

Digestivi naturali con le erbe

In natura sono molte le erbe digestive, non solo erbe, anche fiori, semi e radici possono essere di grande aiuto. In questa pagina vedremo erbe digestive e rimedi naturali che generalmente sono ben tollerate e sicure, tuttavia è sempre meglio chiedere il consiglio del proprio medico soprattutto in caso di allergie e disturbi a carico di stomaco o degli altri organi digestivi.

Infuso di menta per digerire

La menta ha proprietà stomachiche (stimolano la digestione) coleretiche (favoriscono la secrezione della bile), antispasmodiche (attenuano gli spasmi) e carminative (eliminano l’aria che si accumula nello stomaco e nell’intestino). Insomma, un infuso di menta è il rimedio naturale che ci vuole per migliorare le digestioni pesanti e difficili.

Camomilla e timo

Se la digestione difficile è accompagnata da spasmi addominali, potete unire le proprietà della menta piperita a quelle della camomilla per un effetto calmante verso i dolori di stomaco. Se accusate gonfiore a livello intestinale, potete abbinare la menta al timo che svolge attività antifermentativa proprio a livello intestinale.

Anice stellato

In oriente, l’anice stellato è molto usato per aromatizzare gli alimenti e per facilitarne la digestione. L’anice stellato è un buon rimedio naturale per chi deve contrastare l’alito cattivo e per chi vuole evitare gonfiori addominali. Sorseggiate un infuso di anice stellato alla fine di un pasto troppo abbondante.

Cedrina

La cedrina è un’erba molto utile se la digestione difficile è dettata da un’eccessiva velocità nel consumare i pasti. Dovremmo imparare a concedere un lasso di tempo adeguato al nostro pranzo, purtroppo questo non sempre è possibile e finiamo per alimentarci troppo velocemente.

La cedrina ha proprietà spasmolitiche (fa diminuire l’intensità e il numero delle contrazioni), stomachiche e riesce a contrastare il senso di pesantezza e gonfiore. L’infuso è una buona alternativa al caffè, da consumare dopo pranzo.

Altre erbe digestive utili sono: basilico, finocchietto e cumino.

Enzimi digestivi naturali

Gli enzimi sono composti di natura proteica prodotti dal nostro organismo e sintetizzati da alcune piante. Tra gli enzimi digestivi di natura vegetale segnaliamo la bromelina contenuta nel succo e nel gambo dell’ananas. Proprietà simili alla bromelina sono state riscontrate nella papaina (contenente nel frutto papaia) e nella ficina (fichi). Questi enzimi digestivi possono favorire la digestione tanto che estratti, sono commercializzati in forma di integratori alimentari ben titolati per garantirne l’efficacia.

Digestivi alcolici a base di erbe

La tradizione italiana vanta un gran numero di liquori digestivi a base di erbe. I digestivi alcolici fatti in casa possono essere preparati con i più disparati ingredienti: dalla radice di genziana alle foglie di alloro, digestivi alcolici a base di carciofo, rosmarino, melissa, dragoncello… Un digestivo alcolico fatto in casa molto semplice, si prepara a partire da vino bianco dolce di ottima qualità e scorze di arance amare, non trattate.

Come preparare questo digestivo naturale fatto in casa?
Dalle arance, prelevate solo la parte colorata della scorza evitando la parte bianca. Mettete a mollo le scorze di arancia amara nel vino dolce bianco. Tenete le scorze in infusione per dieci giorni, inserite il tutto in un barattolo dalla chiusura ermetica da poter agitare quotidianamente. Filtrate con cura e trasferite il digestivo alcolico in una bottiglia di vetro scuro.

Pubblicato da Anna De Simone il 6 ottobre 2016