Cosa bere al mattino appena svegli

Cosa bere al mattino

Cosa bere al mattino appena svegli – E’ importantissimo idratarsi, dopo una notte passata a sognare, speriamo serenamente. Per iniziare bene la giornata, con energia e allo stesso tempo freschezza. E’ un po’ un classico alzarsi con un basso livello di idratazione e, di fatto, a parte magari quel bicchiere d’acqua che ci alziamo a bere in mezzo alla notte, restiamo 7 o 8 ore, minimo, senza introdurre alcun fluido nel nostro corpo. Tra le prime cosa da fare, quindi, appena ci alziamo, prima di uscire.



L’attenzione di molti nutrizionisti e medici si concentra sulla colazione nella sua totalità, cosa giustissima perché è un pasto essenziale per la nostra salute, ma va sottolineato anche che il nostro corpo ha un necessario bisogno di idratarsi perché non tutti coloro che fanno una abbondante colazione, bevono abbastanza e, soprattutto, le cose corrette.

Cosa bere al mattino: acqua

Non è banale e sciocco bere dell’acqua. Certo, meglio non ridursi solo a quella, ma un po’ di acqua, almeno due bicchieri, serve eccome e, di prima mattina, è un toccasana. Elimina le tossine, ad esempio, e avvia al meglio il nostro metabolismo. Ovviamente ci idrata anche. Chi non ne viene infastidito, può anche aggiungere qualche goccia di succo di limone, ricco di vitamina C immunostimolante. In alternativa, possono essere molto utili anche delle gocce di aceto di mele, in grado di far abbassare lo zucchero nel sangue, favorendo la perdita di peso. Se invece vogliamo fare il pieno di Sali minerali e antiossidanti, optiamo per l’acqua di cocco, ricca di nutrienti.

Cosa bere al mattino al posto del caffé

Chi non beve il caffé, fino a poco tempo fa, poteva trovarsi in difficoltà, soprattutto nel nostro Paese in cui questa bevanda è diffusa. Oggi fortunatamente ci sono molte alternative e non solo a casa nostra o al supermercato ma anche nei bar e nei locali. I più attrezzai hanno tane bevande e una grossa offerta di infusioni. Oltre ai motivi di gusto, c’è chi il caffé ad esempio non lo digerisce, oppure deve ridurlo per disturbi di salute. A me ad esempio piace moltissimo ma se ne bevo troppo mi viene mal di testa, a colazione preferisco quindi un’alternativa, per lo meno ogni tanto.

Il ginseng è una bevanda sempre più richiesta, deriva dalla radice di una pianta erbacea perenne originaria della Cina, della Corea e delle regioni orientali della Russia. Ha un effetto energizzante e stimola il sistema immunitario, inoltre contiene vitamine del gruppo B e oligoelementi. E’ un’alternativa al caffé anche per il trattamento della sindrome della stanchezza cronica.

Il ginseng peruviano è un ginseng speciale, viene chiamato Maca e merita un pragrafetto tutto per sé. La pianta da cui si ricava cresce in Sud America, tra le sue proprietà anche quella di riequilibrare il sistema cardiovascolare e quello linfatico e quella di tonificante per la muscolatura. Oltre a sali minerali come ferro, manganese, zinco, calcio, fosforo, contiene vitamine A, vitamine del gruppo B e vitamina C, è quindi perfetta per chi soffre l’anemia.

Sempre con la radici, ma con quelle di cicoria, si può ottenere un’ottima bevanda che aiuta la digestione e disintossica il fegato. La cicoria, mangiata o in infusione, riequilibra la flora batterica intestinale, contrasta i radicali liberi e rallenta l’invecchiamento cellulare. La possiamo comprare anche nei supermercati più grandi e ben forniti, oppure cerchiamola nelle erboristerie e nei negozi biologici, sia in versione solubile che, sarebbe meglio, in foglie.

Cosa bere al mattino

Cosa bere al mattino presto: i the

Passiamo ad un the, ad un the speciale, quello chai, molto diffuso in India ma rintracciabile anche in Italia. Certo non lo servono tutti i bar ma lo troviamo nei negozi, o on line, e possiamo prepararcelo a casa. Di fatto è un mix di tè nero e spezie come zenzero, i semi di cardamomo verdi, anice, cannella, semi di finocchio, pepe e chiodi di garofano. Non va bene a chi non tollera la caffeina, perché ne contiene tanta, da molta energia a chi lo beve, depura e disinfiamma.

Un altro té interessante è il the Matcha, detto anche the verde giapponese, molto apprezzato soprattutto per gli antiossidanti che contiene: tantissimi. Contrasta l’invecchiamento precoce, depura e aiuta a digerire, accelera il metabolismo e sazia. Contiene anche caffeina, non come il the precedente, però è meglio berlo al mattino e non esagerare.

Cosa bere al mattino presto: bevande

In Europa è molto difficile trovarla ma negli Stati Uniti è diffusa il succo di grano, con un mix di frumento, orzo e farro appena germogliati. Senza dubbio contrasta la stanchezza e ci da tantissima energia, aiuta la resistenza fisica e mentale e rafforza le difese immunitarie. Ricca di zinco, rame, ferro e magnesio e vitamine, questa bevanda si trova anche nei supermercati biologici, è una polvere da sciogliere nell’acqua.

Altra bevanda da citare, il golden milk, a base di curcuma. La si beve tiepida e ha molti benefici. Oltre ad essere antiossidante, riduce le infiammazioni e i livelli di colesterolo cattivo, rischi di pressione alta e a migliora la qualità del sonno.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebook e Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 13 Giugno 2019