Come verificare i punti della patente

Avete commesso infrazioni o avete ricevuto sanzioni per la violazione di norme del codice della strada? Quanto tempo è passato da allora? Per verificare i punti della patente vi basterà un telefono o una connessione a internet.

Come verificare i punti della patente. I punti in dotazione
Ogni automobilista possiede inizialmente 20 punti. Passati due anni senza aver commesso infrazioni si ottiene un incentivo di 2 punti fino ad un massimo di 30 punti:  la decurtazione di punti patente non è prevista per tutte le infrazioni e anche il numero di punti tolti può variare.

Per verificare i punti sulla patente sarà necessario saper rispondere a queste domande.

In caso di notifica di  contravvenzione a casa e non direttamente da un agente, occorre dichiarare chi era al volante nel momento in cui è stata commessa l’infrazione, in caso contrario viene applicato il silenzio assenso: ovvero l’assunzione di responsabilità da parte dell’intestatario dell’assicurazione.

Come verificare i punti della patente. La telefonata
Basta chiamare al numero 848782782. Non è un numero verde: la telefonata è a pagamento  e il costo di una chiamata urbana varia secondo le tariffe del proprio gestore telefonico. Può essere effettuata solo da apparecchio fisso.
Al momento della telefonata è importante essere muniti di patente.

Come verificare i punti della patente. Il Sito Internet
Potete collegarvi a questo sito internet, il portale dell’automobilista, dove potrete controllare il saldo punti: www.ilportaledellautomobilista.it

Su questo portale il Ministero dei Trasporti ha attivato il servizio online di verifica del saldo dei punti sulla propria patente di guida: occorre semplicemente iscriversi al sito seguendo le istruzioni presenti sulla home page.
Le informazioni sullo stato della propria patente sono in tempo reale.

Il punteggio perso può essere recuperato frequentando anche dei corsi specifici , con obbligo di esame finale, presso le autoscuole o presso gli altri soggetti autorizzati dal Ministero dei Trasporti.

Pubblicato da Anna De Simone il 25 luglio 2012