Come riscaldare una serra fredda

Una piccola serra, se attrezzata per il controllo delle condizioni ambientali, può offrire la possibilità di coltivare sia gli ortaggi che le piante ornamentali. Il clima all’interno della serra rappresenta un ecosistema a sé stante, ma che può anche essere automatizzato nei periodi freddi per riscaldare qualora ve ne fosse l’esigenza.

Le eventuali regolazioni si effettueranno solo in occasione di stagioni particolarmente fredde. È fondamentale, prima di provvedere al riscaldamento della serra, conoscere la temperatura ideale dell’aria e del terreno necessaria allo sviluppo delle piante da coltivare.



Come riscaldare una serra fredda senza ricorrere a mezzi di riscaldamenti automatizzati
Per le piccole serre da destinare alla protezione di piante ornamentali come azalee, garofani,gerani, gardenie, ciclamini,ecc non occorrono grossi sforzi per il sistema di riscaldamento: basta orientarle a sud e sfruttare il calore naturale a costo zero che proviene dal sole.

Un’altra soluzione è quella di costruire la serra appoggiata a una delle pareti di casa normalmente riscaldata d’inverno. In questo caso il calore che attraversa la parete della casa, anche se non è molto, è quasi sempre sufficiente a mantenere l’interno della serra a una temperatura di alcuni gradi sopra zero.
Come riscaldare una serra fredda in condizioni sfavorevoli.

Se la serra si trova in condizioni sfavorevoli, l’insolazione invernale potrebbe non essere sufficiente a mantenerla a una temperatura minima di 4-5°, per cui occorre predisporre un sistema di riscaldamento per i periodi più freddi. Bisognerà pertanto riprodurre tutte le condizioni di temperatura ideali per permettere a queste piante di fruttificare costruendo un vero e proprio giardino a cielo coperto in cui, in vasi o in pietra o in terra, le piante vengono coltivate. In questo caso sono necessari metodi alternativi validi per mantenere la serra a una temperatura costante.

Come riscaldare una serra fredda. Impianto fotovoltaico integrato
Per riscaldare una serra fredda è possibile avvalersi di impianti da fonti rinnovabili: è sufficiente dotare le serre di un sistema di riscaldamento che trae la sua energia dai pannelli foltovoltaici che sfruttano l’irradiamento solare. Da non sottovalutare anche le opportunità offerte dal sistema del conto-energia.

Per l’impianto fotovoltaico sulla serra è consigliabile usufruire dell’impianto integrato il quale sfrutta il telaio e le coperture in vetro delle serre stesse.
Per piccole serre l’investimento è modesto. Con 300 euro è possibile riscaldare delle piccole serre di 15 metri quadri per la forzatura di piante e ortaggi. Basta un pannello che abbia la potenza di 150 W.

Foto | fiorinelchianti.it

Pubblicato da Anna De Simone il 3 ottobre 2012