Come rilassare i piedi stanchi

Come rilassare i piedi stanchi

Estate, tempo di lunghe passeggiate, e i piedi ne soffrono a volte, magari non abituati a “lavorare” così tanto durante il resto dell’anno. Meglio quindi imparare prima come rilassare i piedi stanchi perché ne avrete bisogno, sia che camminiate in giro per una nuova città, in cerca di monumenti e scorci interessanti, sia che camminiate in spiaggia o in montagna. Tutti questi consigli vi torneranno utili anche al ritorno, quando le giornate frenetiche vi obbligheranno a stare tanto in piedi o tanto in giro, perché i piedi si stressano anche quando siamo fermi, anzi.



Come rilassare i piedi stanchi: consigli

Prima di entrare nello specifico, con piglio operativo, facciamo una panoramica dei possibili rimedi contro il dolore e la stanchezza. Molto spesso sono adatti ad essere applicati in serata, dopo un giorno intenso per i nostri piedi e prima di andare a riposare.

Il primo consiglio è quello di effettuare un bel pediluvio a base di acqua molto calda, menta piperita, filtro di tea verde, qualche goccia di olio di pino. A seguire ci vuole un trattamento con crema idratante naturale per piedi oppure estratto di menta e olio di pino e poi un po’ di relax, ficcando i piedi in comode pantofole di stoffa con plantare completamente piatto, prima di andare a dormire.

Pediluvio per rilassare i piedi stanchi

Certamente l’idea di immergere i nostri piedi in acqua calda è ottima, non scartiamolo perché ha l’aria di essere un rimedio della nonna, magari lo sarà anche ma tuttora è uno dei più efficaci. Almeno quindici minuti di pediluvio e i nostri piedi saranno più morbidi e rilassati. L’acqua calda è essenziale ma possiamo aggiungere anche un po’ di menta piperita o un filtro di tea verde o qualche goccia di olio di pino per potenziare l’effetto e rendere il pediluvio ancora più potente e defaticante. Se non amiamo troppo gli aromi, possiamo puntare sul bicarbonato.

Massaggio per rilassare i piedi stanchi

Dopo aver asciugato con cura le nostre estremità possiamo procedere con il passo successivo, ovvero quello dei massaggi, molto utili per riattivare la circolazione. Prediamo della crema idratante e nutriente, con o senza essenze annesse, e spalmiamola sui nostri piedi fino a quando non viene completamente assorbita. C’è chi non gradisce la consistenza della crema, e allora può utilizzare l’estratto di menta e l’olio di pino o di rosmarino, se gradisce questi odori.

Una volta preparata la miscela giusta per i nostri piedi, possiamo spalmarla ma non a caso, distrattamente. E’ molto importante che ci concentriamo sui movimenti che facciamo. Devono essere circolari, regolari, non troppo bruschi ma nemmeno troppo delicati.

Utilizziamo i pollici, prevalentemente, e premiamo sulla pianta del piede. All’inizio può apparirci fastidioso, lo so, e perfino doloroso, se siamo particolarmente stanchi o se i nostri piedi sono in tensione, ma continuiamo a farlo, man mano in modo sempre più intenso, e noteremo un calare del dolore.

Con entrambi i pollici accarezziamo il tallone e stringiamo il piede nelle mani spingendo le dita una a una verso l’alto. E’ una sorta di stretching che facciamo ai nostri piedi e dovremmo avvertire un certo benessere.

Come rilassare i piedi stanchi

Esercizi per rilassare i piedi stanchi

Proseguiamo con alcuni esercizi che ci aiuteranno ad avviare o ri avviare la circolazione delle gambe e dei piedi in particolare, in modo che la stanchezza passi. Alziamo le gambe in modo che almeno siano in orizzontale rispetto ai piedi, e continuiamo a massaggiare, passando anche alle caviglie e ai polpacci. Una volta in piedi, possiamo continuare lo stretching facendo dei passi molto lenti sul pavimento, sottolineando l’appoggio del piede completo, dal tallone alla punta, come se dovessimo lasciare una impronta indelebile e perfetta sul nostro suolo. Mettiamoci seduti e prendiamo i piedi portandoli prima l’uno poi l’altro sopra le ginocchia e spingiamo i piedi il più possibile verso il femore. Nel frattempo dobbiamo tenere in mano la pianta premendola e massaggiando per almeno cinque minuti.

Pantofole per rilassare i piedi stanchi

Se dopo una faticata, amiamo rilassarci e stare comodi, così accade anche ai nostri piedi che, dopo tutta la fatica, e poi il pediluvio e i massaggi, desiderano un po’ di pace. Concediamogliela con delle belle pantofole accoglienti, con la pianta piatta e di stoffa morbida. E’ importante che, dopo lo stress e la fatica, non si trovino ancora una volta costretti in strane posizioni che potrebbero farli sforzare o infiammare.

Con meno di 20 euro potere acquistare on line delle pantofole perfette, comode e allo stesso tempo resistenti, per lunghe serate di relax. In Amazon ci sono modelli più coreografici, da coniglio, calde, oppure altri più sobri ma altrettanto comodi. 

Potete trovare molti modelli anche nei negozi fisici, provarli e capire quelli che per voi sono più funzionali. Dipende anche molto dal suolo su cui dovete camminare. Se avete un pavimento in legno, potete utilizzare anche delle comode calze antiscivolo mentre un materiale più freddo potrebbe essere sgradevole e richiedere pantofole con una suola termicamente isolante.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebook e Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 16 Giugno 2019