Come pulire la gabbietta per uccelli

Come pulire la gabbietta degli uccelli

Chi detiene piccoli roditori (criceti, furetti…) o uccelli ornamentali (pappagalli, canarini…) dovrà provvedere alla pulizia della gabbia e ai suoi accessori: posatoi, mangiatoie, ciotole, abbeveratoi, fondi delle gabbie… Per assicurarvi una corretta igiene, vi spiegheremo come pulire la gabbietta per uccelli e di altri piccoli animali domestici.

Come pulire la gabbietta degli uccelli, i fondi delle gabbie
Di certo la parte più sporca è proprio il fondo della gabbia. La maggior parte  di gabbiette per uccelli e piccoli roditori, è dotata di un fondo in plastica che deve essere smontato, svuotato, spazzolato e poi lavato.

Per provvedere al lavaggio, si consiglia di impiegare un detergente acido così da rimuovere le incrostazioni calcaree che si formano sul fondo della gabbia. Per evitare danni alle mucose delle vie respiratori di uccelli e roditori, si consiglia di non usare detergenti profumati.

Se la gabbietta possiede un fondo di lamiera, la pulizia si effettua mettendo a mollo la lamiera in acqua calda e poi provvedendo a un’attenta asciugatura per evitare che il metallo si deteriori.

Una volta rimosso il fondo in plastica o metallo, dovrete provvedere alla pulizia della griglia metallica inferiore. Le griglie metalliche dei fondi delle gabbie per uccelli, devono essere pulite di frequente dagli escrementi, a tale scopo meglio impiegare una spazzola a setole rigide o una spugna abrasiva, tale operazione va eseguita sotto acqua calda corrente.

Come pulire la gabbietta  degli uccelli, gli accessori

  • Posatoi

I posatoi sono inseriti nelle gabbie e nelle voliere degli uccelli e la loro pulizia rientra nelle opere di manutenzione ordinaria. I posatoi vanno puliti con una spugna abrasiva sotto acqua corrente; per agevolare la pulizia, lasciate a mollo il posatoio per una ventina di minuti in una scodella con acqua calda. Quando posizionate i posatoi, fate in modo che questi non si trovino sotto la linea di caduta degli escrementi quando gli uccelli sono appollaiati sul bordo di una mangiatoia.

  • Mangiatoia e ciotola

Se per i posatoi la pulizia non ha una cadenza specifica (dipende dalla tutto dal numero di uccelli e dalla taglia), mangiatoie e ciotole vanno lavate almeno una volta a settimana. I materiali di cui sono fatte di solito sono plastica, acciaio inox, ceramica o terra cotta, si tratta di materiali facili da lavare. Lavate mangiatoie e ciotole con il classico detersivo per stoviglie e facendo attenzione a risciacquare accuratamente. Un ottimo detergente naturale per la pulizia di mangiatoie e ciotole è il limone: l’uso di una spugnetta abrasiva imbevuta di succo di limone (o aceto), può essere utile per rimuovere depositi calcarei.

Per la pulizia dell’abbeveratoio, se questo è a forma cilindrica, armatevi di un comunissimo spazzolino da denti.

Pubblicato da Anna De Simone il 8 ottobre 2014