Come proteggere l’orto dalla grandine

orto grandine

La grandine può arrecare danni gravissimi sia agli ortaggi che alle piante da frutto compromettendo l’intera stagione produttiva. Per scongiurare ogni tipo di danno legato a questo evento meteorologico, oggi vedremo come proteggere l’orto dalla grandine.

Se una forte grandinata colpisce l’orto nelle prime fasi di coltivazione può recare danni enormi perché la vegetazione è ancora tenere e poco sviluppata, quindi l’ortista dovrà provvedere a una nuova semina e trapianto, fatta eccezione per ortaggi da radice, da bulbo o da tubero come cipolle, carote e patata, che sviluppandosi sotto terra potrebbero salvarsi.

Al contrario, se una grandinata colpisce una coltivazione vicina al raccolto, i danni sono parziali: potrete procedere al raccolto anche se sarete costretti a gettar via una buona parte di ortaggi e verdure. Per proteggere l’orto dalla grandine bisogna puntare alla prevenzione, in alcuni periodi dell’anno è fortemente consigliato l’impiego di reti antigrandine.

Dove questo evento meteorologico si verifica di frequente è opportuno proteggere la gran parte delle aiuole dell’orto a mezzo di una particolare rete antigrandine; questo tipo di reti si reperiscono facilmente in commercio, presso empori agrari è possibile comprare confezioni di limitato metraggio, ottime per chi coltiva in ambito domestico sono le reti anti grandine da 2-3-4×10 metri.

Le reti antigrandine hanno in media maglie di 0,6 x 0,7 cm e sono di colore neo o bianco. Sono tessute a trama semplice o fitta con doppia trama e ai bordi risultano spesso rinforzate per facilitare la fase di posa e montaggio sulle strutture preinstallate. Al momento dell’acquisto, se la confezione non ne è già munita, acquistate delle clips (fermagli e placche) così da rendere più agile l’ancoraggio.

Sulle coltivazioni basse, la rete antigrandine può essere sospesa sulle stesse strutture impiegate per la serra tunnel. In alternativa potete provvedere ad allestire uno scheletro con delle canne o altri supporti, a patto che siano abbastanza robusti e solidi: in caso di grandinate violente, reti e supporti non abbastanza stabili potrebbero causare danni ancor più grandi, non solo alle colture ma all’intero giardino.

Può interessarvi: Come curare le piante colpite dalla grandine

Pubblicato da Anna De Simone il 12 settembre 2014