Come produrre idrogeno in casa

Vi proponiamo un piccolo esperimento per produrre idrogeno in casa. In effetti è sconsigliato agire in un ambiente chiuso, quindi fatelo in una sala grande e ariosa o ancora meglio in giardino!

Avvertenze: la soda caustica può irritarvi la pelle. E’ tassativamente obbligatorio indossare un paio di guanti e, oltre l’acqua necessaria per l’esperimento, tenere a portata di mano una brocca d’acqua pronta all’uso. E’ altamente raccomandato l’utilizzo di una mascherina in quanto i gas sprigionati possono irritare le vie respiratorie.

Cosa serve?

  • Un bicchiere o contenitore in vetro
  • Acqua
  • Fogli d’alluminio
  • Soda Caustica
  • Guanti
  • Bicchiere
  • Mascherina
  • Accendigas
  • Cucchiaio

Indossate i guanti. Riempire il bicchiere per 1/3 di acqua, aggiungere un cucchiaio colmo di soda caustica. Agitate con un cucchiaio e attendete qualche secondo: la reazione sta avendo inizio e la miscela si sta surriscaldando. Non verificate con le vostre dita! Vi basterà avvicinarvi vagamente al bicchiere per accorgervene.

Prendete dei quadratini di alluminio, stropicciateli fino a ottenere delle piccole sfere. Quando la miscela di acqua e soda caustica sarà calda, aggiungete le sfere di alluminio. E’ ora che l’idrogeno sarà sprigionato e liberato nell’aria. Per verificare la presenza dell’idrogeno, potete utilizzare il classico accendigas da cucina, con beccuccio lungo e manico, in modo tale da non avvicinarvi troppo ai reagenti, proprio come mostrato nel video che segue. Se vi occorre produrre idrogeno e “conservarlo”, potete leggere questo articolo che spiega come produrre idrogeno dall’acqua.

Il video è piuttosto artigianale, inoltre il ragazzo effettua l’esperimento in casa, in un ambiente chiuso, ma fortunatamente si fa aiutare dalla kappa aspirante da cucina. Voi eseguitelo in un ambiente aperto adottando le dovute misure di sicurezza.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 giugno 2012