A Vienna, l’Hotel autosufficiente

L’Hotel viennese è più che green: con strategie ad alta efficienza energetica e l’ausilio delle fonti rinnovabili, la struttura consuma l’energia che produce! Nessuno spreco e un basso impatto ambientale. Investire nella sostenibilità sì, ma a che prezzo? L’hotel ha visto un investimento di almeno 700 mila euro ma l’imprenditrice è pienamente soddisfatta dei rientri economici!

Investire nella sostenibilità fa bene all’ambiente ma anche ai bilanci aziendali. Questa volta la testimonianza arriva da Michaela Reiter, proprietaria dell’Hotel di Vienna. E’ vero, ci sono voluti circa 700 mila euro per ottenere una struttura simile, per allestire fonti energetiche rinnovabili, sistemi di illuminazioni a led, pompe ad acqua, sistemi di recupero dell’acqua piovana ma anche rivitalizzazione delle acque potabili. Insomma, i lavori effettuati sono molti, ma il tornaconto non manca, solo il 2% delle spese dell’Hotel sono causate dall’energia.

“Di solito in un hotel a tre stelle in Austria, il livello di costi energetici è al 6-7%, noi siamo al 2%. Significa davvero risparmiare. Abbiamo quasi duplicato il nostro staff. Prima avevamo 18 dipendenti, ora siamo a 35-36 persone che lavorano per noi. Abbiamo creato nuovi lavori- che prima non esistevano- come ad esempio il responsabile per la qualità, o anche della comunicazione e dei social media, perché si tratta di qualcosa di cui si può parlare”.

L’hotel viennese è servito da modello per il Programma europeo intotalo “Intelligent Energy Europe“, con l’applicazione online prodotta dall’Organizzazione Mondiale del Turismo. L’applicazione è gratuita e fino a oggi -giugno 2012- ha permesso a più di 400 albergatori europei di ottenere un quadro completo dei consumi energetici.

L’elettricità rappresenta una spesa grossa in un hotel: garantire illuminazione e acqua calda a tutte le stanze, per non parlare delle forniture elettriche per le cucine, piscine e le altre strutture alberghiere! Mediante l’applicazione l’albergatore riceverà consigli su come ottimizzare i consumi energetici ma anche, su quali piani attuare e quali incentivi richiedere per utilizzare fonti rinnovabili.


Foto | Vienna, giardino botanico. legrestour.com

Pubblicato da Anna De Simone il 26 giugno 2012