Come placare la fame

Spesso capita che nel tardo pomeriggio o nelle ore serali, veniamo assaliti da un senso di fame. Allora ci chiediamo come placare la fame così da non rischiare d’ingrassare?!? Le situazioni che più spesso spingono alla ricerca di cibo possono essere: un calo di zuccheri, la carenza di vitamine e minerali, oppure una dieta a basso apporto calorico, ma anche una buona dose di noia.

Come placare la fame
Il primo obiettivo da perseguire per fare in modo che il nostro organismo non parta troppo velocemente alla ricerca di cibo possiamo prediligere, durante i pasti principali, i cereali e i derivati integrali, e aggiungere una fonte proteica come legumi, carne, pesce, uova o yogurt.

Come placare la fame. Le vitamine
Il secondo obiettivo è quello di evitare carenze di vitamine e minerali, mangiando frutta e verdura di stagione in abbondanza.

Come placare la fame nervosa. Consigli Utili
Bisogna fare una colazione ricca e nutriente: è un apporto di energia che gioverà al corpo e ne gioverà anche il senso di fame, che verrà regolato per tutta la giornata. Evitare caramelle, dolcetti, prodotti da forno e tutti gli alimenti realizzati con farine raffinate e quindi prive di fibre. Soprattutto evitare i fast-food. Sono loro i principali responsabili di picchi glicemici che portano al continuo desiderio di cibo.

Quali snack possono andare?
Via libera allo snack preparato con ingredienti genuini e non raffinati. Sì alla frutta di stagione, che fornisce circa 60-90 kcal, o uno yogurt, che se magro apporta solo 36 kcal per 100 g. Oppure, potrebbe essere anche una barretta di fiocchi di cereali integrali.

Come placare la fame. I condimenti
Limitare al minimo il consumo di sale e condimenti grassi. E’ possibile non utilizzare sale aggiungendo spezie ai piatti e ridurre l’impiego di condimenti ad alto contenuto calorico, come olio e burro, che se in quantità eccessiva favoriscono il sovrappeso. Inoltre, le spezie sono ricche di vitamine e sali minerali come calcio, potassio, magnesio e manganese, tutti necessari per regolarizzare il metabolismo e placare la fame nervosa. Le spezie sono anche stimolanti del metabolismo, digestive, e hanno una funzione disintossicante per l’organismo. Promossi anche i semi oleosi come i semi di girasole e di zucca che contengono elementi nutritivi preziosi, primi tra tutti gli acidi grassi insaturi e polinsaturi: sono sostanze dall’elevato potere saziante che svolgono un’azione protettiva per l’intero organismo. I condimenti come l’olio in una dieta equilibrata non dovrebbero superare i due cucchiaia al giorno.
Per finire, sostituite lo zucchero con il miele, possibilmente biologico: è decisamente saziante, inoltre regolarizza l’intestino e mantiene attivo il metabolismo.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 14 luglio 2012