Come moltiplicare la bouganville

Come moltiplicare la bouganville

Come moltiplicare la bouganville: istruzione per la propagazione della bouganville. Periodo per la talea, radicazione e cure necessarie per coltivare la bouganville.

Boungavillea, pianta rampicante

Il genere Bouganvillea appartiene alla famiglia delle Nyctaginaceae. In Italia si può coltivare facilmente all’aperto, soprattutto nelle regioni meridionali.

Il periodo di fioritura cade tra l’estate e l’autunno. Quelli che noi chiamiamo fiori, sulla bouganville, sono in realtà delle brattee colorate che crcondano piccolissimi fiori centrali di colore giallo o crema.

Si tratta di una pianta rampicante e quindi necessita di supporti, graticci, pali, pergolati, ringhiere e cancellate.

Come moltiplicare la bouganville

Per moltiplicare la bouganvillea, la tecnica di propagazione più indicata, è la talea di fusto. Cosa vi serve per la propagazione della bouganville? Un paio di forbici affilate, un contenitore con torba e sabbia grossolana, rametto di bouganville e foglio di plastica trasparente.

Se, per prelevare la talea, usate le stesse forbici impiegate per la potatura delle piante, ricordate di sterilizzarle o disinfettarle al meglio.

Talea di bouganville

La talea di bouganville si può operare su piante già adulte e ben sviluppate.

Si preleva una talea dalla lunghezza di 15 cm. La talea si preleva da rami maturi, immediatamente sotto un nodo.

Al momento del taglio, usate forbici ben affilate e disinfettate.. Tagliate il rametto in senso obliquo così da avere una più ampia superficie per sviluppare le radici.

Per la moltiplicazione della bouganville, usate un contenitore facile da spostare: una vasca da semina, un grosso vaso di plastica o una fioriera.

Riempite il contenitore con una miscela data da una parte di torba e una parte di sabbia grossolana. Con una matita, praticate dei buchi nel terriccio: praticate tanti buchi quante sono le talee di bouganville da fare.

Eliminate le foglie basali dalle talee e inseritele nei fori operati nel substrato (50% e 50% torba e sabbia grossolana). Le talee devono distare almeno 15 cm l’una dall’altra. Compattate il terriccio e nebulizzate.

Ricoprite il contenitore con un foglio di plastica trasparente e sistematelo in una veranda o in un luogo chiuso e ben luminoso.

Per aumentare le possibilità di attecchimento, usate sulla vostra talea di buganville una sostanza fitostimolante in grado di aiutare la formazione delle radici.

Acquistate una polvere per talea anche note come ormone radicante, assicuratevi che sia sviluppato per piante semi legnose. Tra i vari prodotti radicanti segnaliamo il radicante in polvere “Verde vivo”, proposto su Amazon con spedizione gratuite al prezzo di 12,60 €. Nel web e su Amazon sono molti i radicanti disponibili, avete solo l’imbarazzo della scelta.

Oltre a usare un prodotto radicante, ricordate di mantenere il terriccio sempre umido irrorando acqua ma senza bagnare la talea. Usate acqua a temperatura ambiente e non calcarea, quindi usate acqua del rubinetto solo se l’avete fatta riposare almeno 24 ore.

Moltiplicazione della bouganville: la radicazione

In quanto tempo avviene la radicazione?
Se impiegate un prodotto stimolante, potete ottenere una radicazione in circa 3 – 4 settimane.

La copertura di plastica serve per proteggere la talea di bouganvilla ma dovrete eliminare quotidianamente la condensa che si forma sul foglio di plastica.

Dopo 4 settimane, trasferite la talea in un vaso e sistematelo in una zona luminosa.

Dopo circa 3 mesi, quando noterete le prime foglie (aspettate che ne appaiano almeno 5) trasferite la talea di bouganville nella sua  dimora definitiva, in un nuovo vaso o in giardino.

Coltivazione del bouganville

Ora che la vostra talea di bouganville ha attecchito, non vi resta che coltivare la pianta con il massimo delle cure. Tutte le istruzioni sulla coltivazione del bouganville sono contenute nel nostro articolo guida come coltivare bouganville. Non mancano istruzioni sulla potatura, i concimi, le irrigazioni e tutte le info utili.

Coltivazione della bouganville in vaso: nelle zone Settentrionali o dove gli inverni vedono temperature inferiori ai 3 °C, la bouganville deve essere coltivata in vaso così da poterla spostare in caso di clima rigido e gelate.

Pubblicato da Anna De Simone il 25 gennaio 2017