Come fare la panna cotta

Come fare la panna cotta: ricetta tradizionale piemontese, senza colla di pesce. Ingredienti consigli e origini del dolce al cucchiaio più amato dell’estate.

Come resistere ai morbidi e cremosi dolci al cucchiaio? Evocano in noi immagini piacevoli di gustosi dessert. Tipici del periodo estivo, i dolci al cucchiaio oltre a essere piacevoli da gustare sono semplici da preparare.

Preparare la panna cotta non è difficile. In questa pagina vedremo due versioni, una “originale” senza colla di pesce e una versione più diffusa che prevede l’impiego di gelatina (colla di pesce).

Panna cotta, ricetta originale

Le origini della panna cotta sembrano essere oscure. Certo, sui libri di ricette nostrani si legge che si tratta di un dolce tradizionale piemontese, la cui data di nascita viene fatta risalire agli inizi del ‘900. Spostandoci più a nord Europa, sui libri di ricette locali, invece, si legge che la panna cotta è un dolce dalle origini ancora più antiche. Le prime ricette vengono fatte risalire addirittura al Medioevo. In Danimarca il tradizionale “Moos hwit” è un dolce al cucchiaio identico alla nostra panna cotta piemontese. Stando ai danesi, la ricetta più antica finora invenuta della panna cotta è stata scritta da Henrik Harpestræng morto nel 1244, molto prima della nascita della ricetta tradizionale piemontese della panna cotta!

Ora bando alla storia e passiamo ai fornelli, ecco la ricetta di un tradizionale dolce al cucchiaio, la panna cotta!

La ricetta originale non prevede l’uso della gelatina (è quindi senza colla di pesce), tuttavia, dato la diffusione di questo ingrediente è comunemente accettata anche la versione di panna cotta con gelatina.

Panna cotta, ricetta tradizionale

Pur scrivendo ricetta originale ricetta tradizionale, non sappiamo bene a quali origini facciamo riferimento. In questo paragrafo segnaleremo la ricetta della panna cotta senza colla di pesce e senza gelatina.

Ecco gli ingredienti:

  • Panna fresca liquida, 300 ml
  • Latte intero, 125 ml
  • Albumi, 70 ml (circa 2 albumi)
  • Zucchero, 70 g
  • Baccello di vaniglia 1/2
  • Sale fino, un pizzico

Per preparare la panna cotta senza colla di pesce, unite il latte alla panna e ponetelo a fuoco medio. Aggiungete la bacca di vaniglia.

Aggiungete un pizzico di sale, lo zucchero e fate sfiorare al composto l’ebollizione. Mescolate di tanto in tanto e fato sciogliere lo zucchero.

Lasciate in infusione la vaniglia e rimuovetela solo quando il liquido si sarà del tutto raffreddato.

Quando il liquido sarà a temperatura ambiente, aggiungete l’albume delle uova. Mescolate con una frusta a spirale e amalgamate il tutto. Versate il composto ottenuto in stampini per panna cotta da 175 ml l’uno (così da ottenere 3 panne cotte).
Posizionate gli stampini in una teglia da forno nella quale verserete dell’acqua bollente, il tanto che basta per coprire i 3/4 dell’altezza degli stessi stampini.
Preriscaldate il forno a 160°C (se avete un forno ventilato, riscaldatelo a 140 °C). La panna cotta dovrà cuocere in forno per 60 minuti.
Una volta cotta, sfornate la vostra panna cotta senza gelatina e fate raffreddare a temperatura ambiente. Quando saranno tiepide, spostatele nel frigo per almeno 2 ore prima di servirle.

Panna cotta, ricetta veloce

Difficoltà: Media.
Preparazione: 10 minuti.
Dosi per 4 persone.
Costo: Basso.
Calorie circa 380 per 100 grammi di prodotto.

Ingredienti della Panna Cotta 

  • 250 ml di panna fresca liquida
  • 250 ml di latte intero
  • 80 g di zucchero a velo
  • 1 bustina di vanillina
  • 6 g di colla di pesce

Come preparare la panna cotta 

Lasciare la colla di pesce in ammollo dentro un recipiente con acqua fredda per dieci minuti. Assicurarsi che si ammorbidisca e che si impregni d’acqua senza che si sciolga.

Nell’attesa versare la panna in una pentola capiente, insieme al latte e alla bustina di vanillina e cuocere a fuoco lento. Aggiungere lo zucchero a velo un po’ per volta, quindi continuare a cuocere la panna mescolando spesso fino a sfiorare il bollore. A questo punto la colla di pesce sarà ammorbidita, dopo averla strizzata per bene aggiungerla al composto e mescolare ancora per farla sciogliere del tutto. Lasciare ancora cuocere sul fuoco per un minuto.

Filtrare tutto il liquido per eliminare eventuali residui troppo grandi di vaniglia e distribure la panna cotta in uno stampo o, meglio ancora, in tanti bicchieri monoporzione.

Lasciare raffreddare a temperatura ambiente e quindi porre in frigorifero per almeno sei ore. Quando la panna cotta sarà rassodata, guarnitela nel modo che preferite.

Nota sugli ingredienti

La panna va acquistata rigorosamente nel reparto frigo del supermercato e non tra i prodotti a lunga conservazione.

Attenti anche alla vaniglia, scegliete baccelli di ottima qualità perché solo quelli potranno fare davvero la differenza in termini di aroma! Su Amazon, un barattolo di baccelli di vaniglia del Madagascar (di ottima qualità) si compra con 19,90 euro con spese di spedizione gratuite. Per tutte le info vi invito a visitare la pagina ufficiale Amazon: vaniglia del Madagascar.

Per la colla di pesce o gelatina, proprio come la panna, potete trovarla al supermercato. Molto popolare sono le bustine di fogli commercializzate da PaneAngeli.

Pubblicato da Anna De Simone il 22 giugno 2017