Come fare la giardiniera

Come fare la giardiniera

Come fare la giardiniera: ricetta della giardiniera fatta in casa da conservare o mangiare subitoConsigli utili per una preparazione veloce.

Giardiniera campagnola

La giardiniera è una delle conserve più antiche della tradizione contadina. Se oggi è molto apprezzata (tanto che alcuni stimatori preparano la giardiniera da mangiare subito!), un tempo era l’unico metodo per conservare la sovrabbondante produzione di verdure dei mesi estivi. In pratica, la giardiniera è nata come conserva per garantire, nei mesi invernali, la possibilità di portare in tavola peperoni, cetrioli, fagiolini, sedano e altre verdure tipiche. Non manca, infatti, la giardiniera di zucchine e/o melanzane.

Come fare la giardiniera

Prima di vedere la ricetta della giardiniera fatta in casa, ti segnalo alcuni strumenti di cui avrai bisogno:

  • Vasetti sterili con tappo da avvitare
  • Pentole e utensili da cucina
  • Affettaverdure (opzionale)

Si tratta di strumenti facili da trovare in casa, tuttavia ti segnalo che, se non hai a disposizione abbastanza vasetti per conservare l’abbondante produzione di verdure del tuo orto, puoi comprare un set cospicuo di barattoli di vetro pagandoli meno di un euro cad. Su Amazon, infatti, dei lotti di 40 – 50 vasetti si comprano con prezzi che vanno dai 30 ai 45 euro. Per altre informazioni ti invito a visitare la pagina Amazon: set da 48 vasetti in vetro con coperchio.

Passiamo ora alla ricetta della giardiniera fatta in casa.

Come fare la giardiniera da conservare

Se hai acquistato i vasetti dalle dimensioni segnalate nel set che ti ho consigliato in precedenza, gli ingredienti che seguono ti basteranno a riempire 12 vasetti.

  • 1 palla di cavolgiore
  • 10 cipollotti
  • 4 coste di sedano
  • 4 carote
  • 2 peperoni rossi
  • 2 peperoni gialli
  • 500 gr di fagiolini
  • 5 peperoncini verdi dolci
  • 1 l di aceto di vino bianco
  • 1 l di acqua
  • 60 gr di sale grosso
  • 180 gr di zucchero
  • olio extra vergine di oliva in abbondanza

Ecco la ricetta più veloce e pratica per preparare la giardiniera da conservare per l’inverno:

  1. Pulisci, lava e asciuga le verdure.
  2. Affetta le verdure tenendole sempre tutte separate.
  3. In una pentola (dotata di coperchio) versa l’aceto, l’acqua, il sale e lo zucchero. Porta a ebollizione.
  4. Scotta le verdure per pochi minuti, la cottura deve essere minima e al dente, così da avere verdure semi-crude o comunque di consistenza croccante. Per una consistenza più dura, qualcuno consiglia di usare peperoni crudi!
  5. Con un mestolo forato, raccogli le verdure dalla pentola e falle asciugare bene su un panno pulito. Fai riposare le verdure fino al giorno successivo.
  6. Sistema le verdure nei vasetti e poi aggiungi dell’olio extra vergine di oliva fino a coprirle completamente.

Prima di consumare la giardiniera, ti consiglio di aspettare almeno 15 giorni, durante i quali terrai i barattoli in un luogo fresco, asciutto e buio.

Come tagliare le verdure per fare la giardiniera fatta in casa

Queste indicazioni sono valide sia per la ricetta della giardiniera da consumare subito, sia per la giardiniera da conservare per l’inverno.

  1. Il cavolfiore va diviso a cimette.
  2. I cipollotti in spicchi.
  3. Il sedano a rondelle.
  4. Il peperoncino verde a rondelle, abbi la pazienza di togliere i semi.
  5. I peperoni a bastoncini.
  6. I fagiolini vanno solo puliti ed eventualmente tagliati a metà se troppo lunghi.

La giardiniera da conservare, in genere, andrebbe consumata entro un anno dalla sua preparazione. La giardiniera da mangiare subito, va servita appena dopo la preparazione

Come fare la giardiniera da consumare subito

In realtà la ricetta è la stessa. Ci sono solo piccole variazioni.

Affetta le verdure così come descritto e segui la ricetta della giardiniera fatta in casa da conservare fino al punto 5. Quando le verdure saranno fredde e ben asciutte, non dovrai metterle in un barattolo sterile da conservare, ma ti basterà metterle in un piatto e condirle!

Giardiniera in agrodolce

Oggi si sente spesso parlare di giardiniera in agrodolce, è importante capire che non si tratta di un’innovazione culinaria: è da sempre che, nella cucina contadina, si aggiunge un po’ di zucchero nelle conserve di verdure per smorzare il sapore forte dell’aceto.

Per la giardiniera in agrodolce ti basterà aggiungere una quantità di zucchero variabile in base ai tuoi gusti personali. Nella mia ricetta ti ho proposto “solo” 180 gr di zucchero ma c’è anche chi aggiunge 200 gr di zucchero ogni litro di aceto usato. La quantità di zucchero da usare per ottenere la giardiniera in agrodolce da conservare o da consumare subito varia in base al tuo palato!

Verdure per giardiniera

Oltre alle verdure segnalate, nella giardiniera puoi mettere anche:

  • Finocchi
  • Zucchine
  • Asparagi

Zucchine, peperoni e cipolline vanno appena scottati perché essendo molto teneri, una cottura prolungata li renderebbe poco croccanti.

Conserve di verdure, altre ricette da fare in casa

Pubblicato da Anna De Simone il 9 agosto 2018