Come fare il latte condensato

fare latte condensato ricetta

Come fare il latte condensato: la ricetta del latte condensato fatto in casa e consigli utili per raggiungere la densità desiderata. Ricetta per un Latte condensato molto denso o più liquido.

Latte condensato, che cos’è

Il latte condensato è una forma di latte solo parzialmente disidratato. Si tratta di una forma di latte reso conservabile grazie alla sottrazione di umidità.

Il latte per essere condensato viene portato a ebollizione per poi addensarsi a una temperatura compresa tra i 40 e 80 °C sotto pressione ridotta. Con questo processo, il latte perde circa il 60% dell’umidità. Tale processo è nato nel 1827 per eliminare i batteri e fare evaporare l’acqua presente nel latte.

Il latte condensato, dunque, non è altro che latte al quale è stata sottratta una buona componente di acqua.

Come fare il latte condensato

Fare il latte condensato in casa è davvero semplice. Non si tratta di un procedimento lungo e questo ingrediente si può usare per la preparazione di un gran numero di ricette. Nel paragrafo successivo vedremo il procedimento e gli ingredienti per ottenere un ottimo latte condensato fatto in casa.

Latte condensato, ricetta

E’ importante utilizzare zucchero a velo finissimo. Se usate zucchero a velo fatto in casa, magari passato al mixer, assicuratevi di ottenere una polvere bianca fine.

Solo utilizzando lo zucchero a velo finissimo è possibile addensare il latte in nel giro di poco tempo. Ecco gli ingredienti necessari:

  • 200 grami di zucchero a velo finissimo
  • 190 ml di latte intero
  • 25 g di burro

Con questi ingredienti otterrete all’incirca 230 ml di latte condensato fatto in casa. Ecco come portare a termine la ricetta:

  1. Ponete in un pentolino molto capiente zucchero e latte. Scegliete un pentolino di medie dimensioni per evitare che il latte, in ebollizione, possa fuoriuscire.
  2. Scaldate, a fuoco medio, il latte con lo zucchero.
  3. Mescolate e aggiungete il burro.
  4. Mescolate spesso e portate a bollore.
  5. Abbassate l’intensità del fuoco e continuate la cottura per circa 10 minuti.

Durante la cottura, non perdete d’occhio il pentolino per evitare che il latte possa bruciarsi o possa fuoriuscire dal pentolino.

Come conservare il latte condensato

Il latte condensato è nato per aumentare la durata del latte. Per la conservazione, vi basterà porlo in un contenitore ermetico e metterlo nel frigorifero.

In queste condizioni, il latte condensato fatto in casa si può conservare anche per un mese.

Chi usa la conservazione sottovuoto può mantenerlo in frigo anche per più di due mesi.

Si può congelare il latte condensato?
Sì. Il latte condensato si può anche conservare nel freezer. In questo caso si mantiene, senza alcun problema, per tre mesi.

In ogni caso, dato che la preparazione del latte condensato fatto in casa è semplice, vi consigliamo di farlo fresco almeno una volta al mese.

Latte condensato con zucchero semolato

Chi non ha zucchero a velo e non ha neanche voglia di autoprodurselo con il mixer… può preparare il latte condensato con lo zucchero semolato.

In questo caso i tempi di cottura sono di 15 minuti e bisognerà girare fin da subito. Il burro dovrà essere aggiunto solo quando tutto lo zucchero sarà sciolto.

Latte condensato senza zucchero

Lo zucchero è un ottimo addensante, tuttavia si può ottenere del latte condensato liquido (e non denso) anche omettendo lo zucchero.

Chi vuole ottenere del latte condensato più povero di calorie, può abbassare la quantità di zucchero a aggiungere 10 grammi di amido di mais. Le proporzioni possono essere scelte in base all’esperienza personale e soprattutto in base alle esigenze di densità.

Per chi teme le calorie, può ottenere un latte condensato light non solo riducendo la quantità di zucchero ma anche usando del latte parzialmente o totalmente scremato.

Cosa fare se il latte condensato rimane liquido e non denso

Semplicemente prolungate i tempi di cottura. Quando diciamo “fuoco medio” “fiamma alta”… in realtà non stiamo dando grandi indicazioni perché ognuno impiega fornelli differenti… Per questo motivo, semplicemente se il latte condensato resta liquido aumentate i tempi di cottura fin quando non avrà raggiunto la densità desiderata.

Se volete aumentare ulteriormente la densità, aggiungete ancora un po’ di zucchero a velo e un pizzico di amido di mais.

Latte condensato, dove comprarlo

Si compra nei supermercati meglio assortiti, nei negozi di pasticceria o sfruttando la compravendita online. Su Amazon una confezione di latte condensato Nestlé è proposta al prezzo di 1,18 euro con spese di spedizione gratuite. Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla “pagina Amazon Nestlé“.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 2 febbraio 2017