Come fare il burro in casa

come fare il burro in casa

Come fare il burro in casa: la ricetta per preparare un ottimo burro fatto in casa in modo semplice e alla portata di tutti. I consigli per ottenere un risultato sano e saporito. Burro chiarificato e versione aromatizzata per accontentare anche i palati più difficili.

Burro fatto in casa

Esistono molte preparazioni culinarie che richiedono l’impiego del burro. Purtroppo è noto a tutti che il burro venduto nei supermercati, è ricco di oli raffinati polinsaturi, calorie, conservanti e altri composti che non fanno bene alla salute dell’organismo. Tuttavia, è anche vero che in casa è possibile preparare un buon burro di qualità.
Una volta che avrete imparato a fare in casa il burro, non vorrete più comprare quelli disponibili in commercio che non sono per niente salutari. Sono sufficienti due ingredienti per avere un burro morbido e delizioso con cui accompagnare tanti altri alimenti. A tal proposito vi illustreremo come fare il burro in casa seguendo la nostra ricetta

Perché il burro naturale fatto in casa è un alimento sano?

Il burro fatto in casa possiede è un alimento dai molteplici benefici; fornisce vitamine liposolubili A, D, E e K. Il burro, inoltre, possiede acido linoleico coniugato (CLA); secondo gli esperti sarebbe legato alla prevenzione del cancro e alla perdita di peso. I ricercatori hanno tuttavia chiarito che l’acido linoleico coniugato (CLA) è presente soprattutto nel latte e nel burro di mucche alimentate al pascolo. Sempre secondo gli esperti, grazie alla lecitina, in esso contenuto, il burro proteggerebbe le nostre cellule dallo stress ossidativo e contribuirebbe al buon metabolismo dei grassi di colesterolo.

come fare il burro in casa

In ogni caso, è bene precisare che il burro, anche se fatto in casa, va consumato in porzioni minime e in combinazione con alimenti sani. Per completezza, spiegheremo come fare il burro in casa in versione classica e come fare il burro chiarificato.

Come fare il burro 

Per fare il burro, ecco cosa serve:

  • 1/4 di crema di latte o panna fresca
  • La punta di un cucchiaino di sale

Al supermercato potete trovera la panna da cucina a lunga conservazione, in genere nel reparto dove trovate anche il latte. Nel banco frigo, tra mascarpone e margarina, è possibile trovare della panna fresca, ecco! Dovete scegliere questa per fare il burro in casa. In alternativa, è possibile impiegare una crema di latte, facile da reperire se abitate in zone di campagna o in zone dove la mozzarella e i prodotti caseari sono caratteristici (Salerno, Lecce, Caserta…).

Arnesi per fare il burro

Come è chiaro, non vi servono arnesi per fare il burro!

Per preparare il burro in casa non avete bisogno di un arnese particolare. Il materiale lo trovate già nei vostri pensili da cucina: una pentola capiente, un frullatore / sbattitore / frusta elettrica e un colino. Se volete rispettare la tradizione, potete usare un panno di mussola o della tela alimentare naturale e dei contenitori rettangolari forati per conferire la giusta forma al burro fatto in casa.

Nel web si vende un arnese per fare il burro ma non è altro che un cilindro munito di eliche rotanti. Potete simulare il movimento delle “eliche” con una semplice frusta elettrica, impiegata alla velocità più bassa.

Se proprio siete “perfettini” e vi piace usare “l’arnese giusto al posto giusto”, possiamo consigliarvi l’acquisto di questo tessuto naturale per separare il burro dal siero.

Per tutte le informazioni: Panno di mussola da cucina.

Una confezione da tre panni riutilizzabili (quadrati e da 5,5 metri) è proposta su Amazon al prezzo di 10,89 euro. Certamente è meglio di un colino che vi farà disperdere del burro.

Come fare il burro in casa

  1. Mettete la crema di latte in un pentolino abbastanza capiente dotato di tappo, il contenuto non deve superare la metà della sua capacità per far fronte all’aumento di volume dell’ebollizione.
  2. Con l’aiuto di uno sbattitore iniziate a frullare la panna energicamente per 10 minuti fino ad ottenere la consistenza desiderata.
  3. Mentre frullate, noterete che un liquido di colore bianco si distaccherà dalla crema man mano che questa aumenta di consistenza. Questo liquido o siero non vi servirà per preparare il burro fatto in casa. Tuttavia, se desiderate, potete conservarlo per altre preparazioni.
  4. Continuate a frullare con attenzione fino a quando la crema non avrà eliminato più siero possibile
  5. Una volta eliminato il siero, aggiungete un pizzico di sale e frullate per qualche altro minuto
  6. Quando la crema si sarà raddensata, eliminate tutto il siero residuo aiutandovi con un colino o un panno di mussola che possa fare da filtro.
  7. Ecco pronto il vostro burro fatto in casa.

Una volta pronto, conservate il vostro burro in frigorifero. Se conservato correttamente, può durare fino a un mese.

Qualche suggerimento per far durare di più il burro fatto in casa: quando lo tagliate, usate sempre un coltello pulito. Poggiate il burro solo su superfici e piani da lavoro disinfettati. In tal modo, terrete al riparo il burro dalle spore della muffa. Spesso, il burro fa la muffa non “perché è scaduto” ma perché “contaminato” dalle spore della muffa presenti su altri alimenti o sui materiali con cui entra in contatto.

Burro aromatizzato

Varianti: potete insaporire il vostro burro, aggiungendo erbe fresche come il timo, il basilico, l’erba cipollina, dopo averle tritate finemente.

Come fare il burro chiarificato

Per fare il burro chiarificato non dovete fare altro che seguire la ricetta precedente e fare un passaggio aggiuntivo, cioè eliminare l’eventuale schiuma che si forma sulla superficie del burro.

Qualcuno suggerisce di:

  • Sciogliere il burro fatto in casa a bagnomaria, a bassa temperatura.
  • Attendere la formazione di schiuma sulla superficie.
  • Filtrare ulteriormente il burro liquido eliminando la schiuma con un panno di mussola o una schiumarola a maglie strettissime.
  • Spostare il burro nel frigorifero o nel freezer.

Pubblicato da Anna De Simone il 8 Febbraio 2019