Come eliminare il silicone

Come eliminare il silicone

Come eliminare il silicone: consigli su come togliere il silicone dal vetro, dal pavimento, dal marmo e da altre superfici, comprese le mani!

Possiamo sentire l’esigenza di rimuovere il vecchio silicone dai profili delle lastre di vetro del bagno, oppure dal muro della cucina, dove vi erano dai pannelli in poliuretano che qualche anno prima avevamo impropriamente incollato con del silicone. In questa pagina scoprirete come soddisfare questa esigenze e come eliminare il silicone fresco o già ben secco!

Come togliere il silicone fresco

E’ facile fare pasticci: un attimo di distrazione e il danno è fatto! Ci ritroviamo con una macchia di silicone ancora fresco. Quando il silicone è ancora fresco è facile da rimuovere: vi basteranno degli stracci di stoffa asciutti e insistere sulla superficie, senza usare alcun detergente.

Come agire?
In primis raccogliere l’eccesso di silicone fresco con una spatola. Eliminate poi tutti i residui di silicone fresco usando degli stracci puliti.

Come eliminare il silicone secco

Il silicone è un composto siliceo ricco di gruppi funzionali organici. In commercio si trovano siliconi di ogni sorta, da quelli liquidi a quelli lubrificanti, fino a parlare dei composti resinosi a base di silicone! Insomma, quando parliamo di silicone facciamo riferimento a un gran numero di materiali… In questa pagina faremo riferimento al silicone che più spesso è usato in ambiente domestico: quello che, una volta asciutto e ben essiccato, ha un aspetto gommoso! Quello impiegato come sigillante per eliminare gli spifferi o nelle fughe per creare barriere all’acqua (silicone sigillante).

Se siete fortunati, il silicone verrà via interamente tirandolo da un lato come fareste con l’etichetta adesiva di una birra. Il silicone viene via spontaneamente solo quando è molto vecchio e solo quando posto su superfici molto lisce come lastre di vetro o pareti. Se il silicone non è molto vecchio non avrete la stessa fortuna e dovrete eseguire una fase meccanica e una chimica (con l’uso di un solvente).

Per eliminare il vecchio silicone, in primis avete bisogno di un taglierino o un raschietto affilato.

Attenzione!
Nell’usare il taglierino non solo dovrete essere prudenti per non tagliarvi ma anche per non rigare la superficie. Non posizionate mai la punta del taglierino in modo perpendicolare rispetto la superficie d’azione. Tagliate via il silicone usando la lama e la punta del taglierino perpendicolarmente alla superficie. Lavorate senza mai far entrare in contatto la punta del taglierino con la superficie da liberare.

Vi segnaliamo un raschietto utile per eliminare il silicone anche dalle fughe o dagli angoli:

Con l’operazione meccanica, andiamo a rimuovere la parte “grossa” e superficiale del silicone. Se il silicone non è molto vecchio, resteranno sicuramente dei residui sul fondo che non vanno via molto facilmente.

In questo contesto dovrete ricorrere a solventi specifici. In commercio esistono solventi spray (anche in versione profumata, ma non meno nociva) molto aggressivi, che consentono di eliminare i residui di silicone rimasto. Questi solventi hanno un applicatore spray mirato (un tubicino) che vi permette di eseguire un’applicazione mirata. Trattandosi di prodotti molto aggressivi e nocivi, vi consigliamo di usarli in quantità ridotte: spruzzate solo sulla zona interessata e in piccoli quantitativi.

Dove comprare il solvente per eliminare il silicone?
Nei negozi specializzati nella vendita di articoli per l’edilizia oppure sfruttando la compravendita online: su Amazon potete trovare diverse proposte d’acquisto!

Link utili: Solvente rimuovi-silicone su Amazon

Rimedi naturali per rimuovere i residui di silicone

Se la quantità di silicone da eliminare è minima, soprattutto se il silicone da eliminare si trova sul vetro, potete impiegare alti dosaggi di alcol. L’alcol si comporta come un solvente e vi aiuterà a rimuovere i residui di silicone. Certo, non agisce con la stessa rapidità ed efficacia di un solvente specificamente formulato ma è molto più sicuro per l’ambiente e la salute dell’uomo.

Può interessarvi: silicone per riparare una serra

Pubblicato da Anna De Simone il 6 novembre 2016