Manutenzione solare termico

manutenzione solare termico

Manutenzione solare termico: preparazione della miscela antigelo (acqua e glicole), riempimento del circuito e pulizia dell’impianto.

L’ordinaria manutenzione dei pannelli solari termici va eseguita con cadenza annuale. Con la manutenzione si eseguono diversi controlli: si fa il risciacquo e una pulizia del circuito in cui scorre il liquido termovettore, si eseguono prove di tenuta a pressione e si controlla che il riempimento del glicole sia stato effettuato a dovere.

Pulizia del circuito

Per il corretto funzionamento dell’impianto solare termico è importante eliminare eventuali impurità e incrostazioni dal circuito. Il circuito solare va risciacquato e pulito prima del riempimento del fluido termovettore.

Nella parte più bassa del circuito sono posizionati due rubinetti, uno che vi servirà per il riempimento e l’altro per lo scarico. Tra questi due sarà presente un rubinetto di intercettazione che, quando chiusa, andrà a separare i due rubinetti.

Per pulire il circuito dell’impianto solare termico dovete collegare un tubo il rubinetto di riempimento alla tubazione dell’acqua fredda e metterlo in posizione aperta.

Collegate il tubo di scarico al classico scarico dell’acqua e mettetelo in posizione aperta.

Chiudete la valvola di di intercettazione.

Aprite tutti gli sfiati del circuito; aprite il rubinetto dell’acqua fredda e lasciate scorrere per qualche minuto così di risciacquare il circuito.

Come riempire il circuito con glicole

Nella manutenzione impianto solare termico non manca il riempimento del circuito. Per prima cosa dovrete preparare la miscela acqua – glicole.

Molto si interrogano sulle dosi di glicole da usare. In realtà, la corretta percentuale di glicole deve essere dosata sulla base delle indicazioni del produttore. Generalmente si tiene conto che la resistenza al gelo deve essere assicurata per una temperatura di almeno 10 °C più bassa rispetto alla temperatura di esercizio prevista dal progetto.

Prima del riempimento del circuito vi ritroverete di fronte a una posizione di partenza che vede le valvole:

  • valvola di riempimento aperta
  • valvola di scarica aperta
  • valvola di intercettazione chiusa
  • valvole di sfiato tutte aperte (sia quelle manuali che quelle automatiche)

Le valvole le ritroviamo così perché l’operazione di riempimento va eseguita a seguito del risciacquo del circuito.

Posizionate una pompa di riempimento tra il contenitore e il rubinetto di riempimento. Collegate i rubinetti di riempimento e di scarico al contenitore nel quale avete preparato la miscela di acqua e glicole.

Riempite il circuito fino a quando non esce del liquido dal rubinetto di scarico. All’inizio, il liquido che fuoriesce è solo acqua, osservate colore e viscosità, appena notate che inizia a fuoriuscire la miscela antigelo (acqua e glicole) chiudete il rubinetto di scarico.

Non interrompete il pompaggio e lasciate aperto il rubinetto di riempimento. Aspettate finché la pressione non sarà salita fino al valore iniziale desiderato.

Interrompete il sistema di pompaggio e chiudete il rubinetto di riempimento.

Aprite la valvola di intercettazione tra il rubinetto di riempimento e quello di scarico. Attivate la pompa di circolazione e fate uscire l’aria presente nel circuito.

Abbiate cura di eseguire una verifica “a freddo”. La verifica va eseguita al mattino presto: controllate che la pressione iniziale sia pari al valore indicato nel progetto. Se notate che la pressione è più bassa, aggiungete altra miscela seguendo le istruzioni viste in precedenza.

Manutenzione solare termico

collettori solari vanno controllati spesso con una semplice ispezione visiva: fate attenzione a individuare deformazioni sulle piastre assorbenti, parziali rotture del sigillante o presenza di ostruzioni. In caso di perdite di liquido dal circuito o crepe sui pannelli solari termici, vi toccherà eseguire un intervento di manutenzione straordinaria.

Per maggiori informazioni sulle cose da controllare vi rimandiamo all’articolo di approfondimento: manutenzione dell’impianto solare termico.

Pubblicato da Anna De Simone il 6 novembre 2016