Come aggiustare le scarpe

La riparazione delle scarpe è ritornata di moda e l’ambiente ne guadagna! Le scarpe usurate non finiscono nella spazzatura ma dal calzolaio. Per esempio, se si scolla la suola meglio utilizzare una colla specifica e un po’ di manodopera così da ottenere scarpe nuove come appena tolte dallo scatolo.



Talvolta potrebbero insorgere dei problemi con la suola che, una volta scollata, rende la scarpa incalzabile. A questo punto si può decidere di portare la scarpa dal calzolaio che l’aggiusterà con apposite forme, oppure aggiustare le scarpe con un’operazione fai da te! E’ assolutamente sconsigliato gettare via le scarpe per un problema del genere.

Quale colla usare per aggiustare le scarpe?
Quando la suola e la tomaia sono in cuoio o in pelle, la colla perfetta è quella di tipo “bostick”. Altre colle come superattak o vinavil possono dare un risultato provvisodio o addirittura nullo. La colla di tipo bostick va spalmata su entrambe le superfici, aspettare qualche minuto che la colla sciughi e poi unire i due lembi. I calzolai utilizzando delle apposite forme, per aggiustare le scarpe in casa si può utilizzare una morsetta o semplicemente una sedia: prendete la scarpa e pogiatela sotto una delle quattro gambe della sedia o del tavolo. Il peso del tavolo agirà come “pressa” e i due lembi aderiranno.

Quando la suala è in gomma o altri materiali sintetici, si potrebbe pensare a ricucirla con ago e filo così da avere un risultato a lungo termine. Le colle di tipo bostick funzionano solo per brevi periodi pertanto sono più indicate colle da natanti o gomma liquida anche se la soluzione più lungimirante è la cucitura!

Pubblicato da Anna De Simone il 14 agosto 2012