Combinatore telefonico GSM: che cosa è

Combinatore telefonico

Una delle due parti di un sistema d’allarme che sono da reputare essenziali per la sua efficacia è proprio il combinatore telefonico GSM. L’altra sono le sirene. Entrambi, assieme, ci garantiscono che l’allarme giunga alle orecchie della persona interessata, perché le sirene si sentono se si è nelle vicinanze o addirittura in casa, mentre il combinatore telefonico GSM fa in modo che l’alert ci raggiunga sul telefono ovunque ci troviamo. Il GSM è uno dei modelli possibili, ci sono anche altri combinatori che sfruttano ad esempio la linea telefonica di casa, meno sicuri, di solito, e ora vediamo perché.



Che sia GSM o meno, un combinatore telefonico ha il compito di avvisare tempestivamente del pericolo i diretti interessati ed eventualmente anche gli addetti alla vigilanza o le forze di polizia, Questo dipende dalle impostazioni.

Combinatore telefonico GSM: cosa è

Abbiamo capito di cosa si tratta e soprattutto che è essenziale se davvero desideriamo essere allertati e poter agire in caso di avvenuta effrazione nelle nostre proprietà. Nel caso del combinatore telefonico GSM, non viene usata la linea telefonica tradizionale e questo ci regala un grado di sicurezza in più perché i ladri potrebbero averla danneggiata.

Il combinatore telefonico GSM inoltre è in grado di mandare SMS per avvisare, anche se di solito si consiglia di non impostarlo facendogli inviare solo SMS: potrebbero esserci dei ritardi e noi finiremmo per essere avvisati di un tentativo di furto davvero troppo tardi.

Nel combinatore telefonico GSM c’è una scheda GSM prepagata o a contratto, di quelle normalmente utilizzate per i telefoni cellulari ed è grazie ad essa, anche senza linea telefonica, che veniamo raggiunti dall’SOS.

Combinatore telefonico GSM: cosa è

Combinatore telefonico GSM economico

Durante la scelta del combinatore telefonico che fa per noi è corretto stare attenti a quanto si spende ma ricordiamoci il ruolo fondamentale che esso svolge in caso di furto. Potremmo rimpiangere di non aver investito il giusto, una volta sfortunatamente derubati, se non badiamo bene ai modelli sul mercato. Ce ne sono diversi ed alcuni anche abbastanza economici, dipende anche dalle tecnologie e dagli optional che contengono. Oggi, nell’era del IOT, se ne vedono di ogni tipo ma se non ci intestardiamo a comprare il combinatore telefonico GSM all’ultimo grido, possiamo cavarcela con cifre moderate.

Combinatore telefonico: come funziona

Il combinatore telefonico è un dispositivo elettronico al servizio di un sistema d’allarme, c’è una sede centrale che lo comanda, che gli da il via affinché esso non cominci a trasmettere un SOS a noi che siamo altrove con una chiamata o un SMS. Questo deve avvenire immediatamente, appena viene scoperta l’effrazione, in modo da metterci nelle condizioni di fare qualcosa.

Quando si acquista un combinatore telefonico GSM lo si deve impostare in modo che poi esso sappia chi chiamare e a chi mandare SMS, ci possono essere più riferimenti telefonici e varie modalità di alert.

Combinatore telefonico: come funziona

Combinatore telefonico GSM: come sceglierlo

Nella maggior parte dei casi, soprattutto se abbiamo un allarme abbastanza recente come modello, esso comprenderà di default il combinatore telefonico GSM. Ci sono però delle volte in cui è necessario munirsi si questo dispositivo in modo indipendente per connetterlo alla nostra centralina.

Eccoci allora a scegliere il modello migliore, per farlo non guardiamo solo il prezzo ma anche altri aspetti tra cui ad esempio la facilità di programmazione e la libertà che abbiamo di inserire più numeri e più programmi di allerta. Il combinatore telefonico GSM, quando è esterno, si presenta come un box, può essere di vari materiali ma non è molto importante, ce ne sono dei modelli in policarbonato, oppure altri, più raramente, in materiale metallico, l’importante è poterli collegare in modo semplice e sicuro alla centrale d’allarme per mezzo di appositi cavi elettrici.

Ogni combinatore ha una tastiera o di un display alfanumerico per poter essere programmato, e una batteria tampone nel caso che venga interrotta la corrente, per caso o dai ladri stessi volontariamente. Un modello di combinatori telefonici oggi sul mercato, con un buon rapporto qualità prezzo è questo da 85 euro, ma ce ne sono davvero di ogni prezzo e tipologia.

Nei modelli più moderni di allarme, la centrale è collocata anche distante dalla presa telefonica fissa perché il combinatore telefonico GSM non ha nulla a che fare con essa. Questo è un bel vantaggio. Per gli scaramantici conviene scegliere con cura questo dispositivo sperando che funzioni in modo eccellente ma sulla fiducia, senza mai provare l’ebbrezza di ricevere da esso una chiamata.

combinatore telefonico

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 7 agosto 2018