Coltivazione ortaggi autunnali

coltivazioni autunnali

Coltivazione ortaggi autunnali: dalla semina alla messa a dimora. Quali sono gli ortaggi e le verdure che si possono coltivare in autunno. Tutti i consigli sui lavori autunnali nell’orto.

Oggi parliamo ancora di orto, vedremo come dovrebbe presentarsi il nostro orto nelle varie stagioni dell’anno e in più ci soffermeremo sulla coltivazione degli ortaggi autunnali.

Il nostro non vuole essere un calendario della semina, anzi, per queste informazioni vi consigliamo di guardare sempre il retro del sacchetto dei semi perché ogni varietà può presentare variazioni nelle tempistiche, inoltre i vivaisti più professionali riescono a fornisci una selezione di semi sempre più adatta a germinare in più stagioni.

Orto in primavera e in estate

In Primavera-Estate, le aiuole del nostro orto potranno essere caratterizzate da coltivazioni di: cicoria da taglio, misticanza, barbabietola, carote, lattuga da taglio, bietola da taglio, spinaci, pomodori, melanzane, peperoni, peperoncini, fagioli e piselli. Per quanto riguarda le coltivazioni autunnali e invernali, vediamo ancora cicoria da taglio e misticanza, rape e cipolle, cavoli, cavolfiori, broccoli e verze.

Coltivazione ortaggi autunnali

In autunno si possono piantare diverse specie vegetali, non solo ortaggi. Ecco qualche spunto su come coltivare diverse verdure e ortaggi nei mesi dell’autunno.

Aglio
Piantate l’aglio verso la fine di ottobre e l’inizio di novembre. L’aglio rosa va piantato tra gennaio e febbraio. In realtà, il periodo ideale varia in base alla regione climatica quindi vi diciamo che la temperatura ottimale per la crescita è di 20°, irrigate solo in fase di sviluppo.

Se state cercando fiori autunnali, l’aglio ornamentale può essere un’ottima scelta. Per tutte le informazioni vi rimando alla pagina: varietà di aglio.

Cavolfiore
potete piantarlo in cassone freddo nel periodo a cavallo tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre. Siamo negli esordi autunnali e chi ha la possibilità di piantare in serra può farlo a febbraio.

Cavolo
Può essere coltivato in semenzaio protetto da febbraio a marzo oppure da settembre a dicembre. Le piante vanno trapiantate 30-80 giorni dopo la semina quando avranno raggiunto l’altezza di circa 15 cm.

Zucca bianca
Da seminare a inizio ottobre oppure mettere a dimora le piante già sviluppate tra fine ottobre e inizio novembre, c’è anche la zucca bianca. La zucca bianca è una fonte inestimabile di vitamine e sali minerali. Presenta una polpa dolce e dalla consistenza molto delicata.

Le piantine di zucca bianca già sviluppate non si trovano facilmente presso i consorzi agrari, potete provare a iniziare la coltivazione a partire dal seme. Su Amazon una bustina di semi di zucca bianca si compra con 7,56 euro e spese di spedizione incluse nel prezzo. Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina ufficiale Amazon: semi di zucca bianca.

Cicoria
Alcune varietà possono essere seminate fino a novembre, altre da marzo a settembre! La cicoria ha necessità di irrigazioni frequenti.

Cipolla
Scegliete una varietà autunnale. La cipolla rossa di Tropea è dolce e molto saporita, ma per lo sviluppo necessita dei tepori primaverili. Il vostro vivaio di fiducia saprà indicarvi le varietà migliori in base alla località di sviluppo.

Lattuga
La varietà invernale si semina da settembre in poi, la temperatura ideale di crescita oscilla tra i 15 e i 18 gradi.

Pisello
Le varietà precoci possono essere seminate fino a novembre, le varietà classiche si possono coltivare entro la fine di ottobre per poi raccogliere a dicembre.

cosa coltivare in autunno

Carota
La carota è un Jolly dell’orto. Si può coltivare quasi sempre, autunno incluso. Tra le varietà più insolite, vi consigliamo la semina della carota viola. La carota viola è ricca di antocianine. Le antocianine sono pigmenti appartenenti alla famiglia dei flavonoidi, hanno un elevato potere antiossidante e stando a recenti studi proteggono il cuore e prevengono la comparsa di determinati tumori.

I semi di carote viola si possono reperire presso i consorzi agrari e presso i garden center più forniti. Chi preferisce può sfruttare la compravendita online: su Amazon una confezione di semi di carote viola si può comprare con 6,50 euro con spese di spedizione comprese nel prezzo. Per tutte le informazioni vi invito a visitare la pagina: semi di carote viola.

Cosa coltivare a ottobre nell’orto

Oltre alle coltivazioni autunnali elencate in precedenza, nel mese di ottobre potete proseguire con la semina di: fragole, cicerchie, indivia, lenticchie, piselli, spinaci, valerianella.

Per informazioni dettagliate sulla semina e la messa a dimora nel mese di ottobre e nel periodo autunnale vi rimando all’articolo guida: cosa coltivare a ottobre.

Cosa coltivare a novembre nell’orto

Niente paura, neanche a novembre l’orto si presenterà spoglio. Oltre alle verdure e agli ortaggi citati in precedenza, nel mese di novembre potete proseguire con le semine di: scalogno, spinaci, mirtillo, lenticchie, lamponi e cicerchie.

Cosa coltivare a dicembre nell’orto

Quelle di dicembre non rientrano tipicamente nelle coltivazioni autunnali. A dicembre inizia l’inverno. Non sono pochi gli ortaggi e le verdure che hanno un fabbisogno di freddo per potersi presentare al meglio. A dicembre potete proseguire con la semina di lamponi, lenticchie, mirtilli, scalogno e varietà di ortaggi particolarmente resistenti al freddo.

Pubblicato da Anna De Simone il 11 agosto 2017