Colazione per diabetici

Colazione per diabetici

La colazione è un pasto importante per tutti ma per alcuni è particolarmente essenziale per via del fatto che influisce sul metabolismo di tutta la giornata e sull’assorbimento di sostanze come gli zuccheri. Ecco perché dedicare un articolo, ma ci sono anche fiori di libri, alla colazione per diabetici. Questo che per alcuni è uno spuntino mordi e fuggi, per chi soffre di diabete è o deve diventare uno strumento fondamentale anche per la regolazione della glicemia e per il controllo del diabete. Non solo chi ne soffre deve fare attenzione, ma anche chi vuole fare in modo di non soffrirne. Alla luce di ciò che si consiglia in questo ambito, vale la pena di andare a rimodellare la propria giornata alimentare.



Colazione per diabetici al mattino

Un esempio di colazione corretta ve lo diamo subito, anche per far capire che seguire i consigli dei medici non significa fare cose assurde ma solo dare un’occhiata al nostro menù e cercare di azzeccare gli alimenti corretti senza però andare contro i nostri gusti. Al mattino possiamo ad esempio mangiare qualche galletta integrale con un po’ di marmellata tutta di frutta, aggiungendo anche un uovo, strapazzato o anche cucinato in modo diverso, un frutto fresco e del tè con un velo di latte. L’importante è ad esempio non zuccherare il té ma come vedete la colazione per diabetici non è una colazione che ci lascia lo stomaco vuoto.

Colazione per diabetici al mattino

Colazione per diabetici tipo 2

Il diabete di tipo 2 è una malattia che interessa il metabolismo del glucosio che, assorbito dal tratto intestinale e riversato nel torrente circolatorio, resta in circolo. Questo comporta dei problemi perché innesca una serie di reazioni metaboliche negative e porta ad una situazione di iperglicemia. Il diabete di tipo 2 può essere accompagnato da iperinsulinemia ed iperlipidemia, molto spesso chi ne soffre è anche sovrappeso e a rischio di aterosclerosi, retinopatia, neuropatia, nefropatia e piede del diabetico.

La colazione per diabetici di tipo 2 è molto importante, quindi, e anche in questo caso non è necessario fare gli asceti. L’importante è che si scelgano alimenti ricchi di fibre riducendo al minimo cibi raffinati ed eliminando dolci e bevande gassate dolci, i vari succhi di frutta e molti prodotti da forno. La frutta non va eliminata in toto ma quella troppo dolce è meglio non assumerla troppo spesso, eliminiamo anche quella conservata, per intendersi quindi niente frutta candita, sciroppata o disidratata. Al contrario se troviamo della frutta con proprietà antiossidanti se non è troppo zuccherina possiamo farne il pieno.

Colazione per diabetici gestazionale

Per chi soffre di diabete gestazionale vediamo qualche consiglio per la colazione, sempre pensando non in chiave di rinuncia ma come modo per migliorare la nostra dieta, cosa che potrebbero fare tutti, partendo dalla colazione che molti saltano commettendo un grave errore, una buona combinazione potrebbe essere la semplice accoppiata di latte e biscotti, con 250 millilitri di latte e 40 grammi di biscotti secchi, non troppo zuccherati, per poi proseguire la giornata con vari spuntini come consigliano tutti, per un totale di 6 pasti.

Dopo la colazione serve uno spuntino di metà mattina, il pranzo, una bella merenda, la cena e anche un piccolo spuntino prima di andare a letto. Gli spuntini, oltre alla colazione, nella dieta di chi soffre di diabete gestazionale sono fondamentali e dovrebbero coprire un 5-10% delle calorie della giornata, apportando dai 15 ai 45 grammi di carboidrati.

Colazione per diabetici tipo 1

Un bambino che soffre di diabete di tipo 1 non deve seguire una dieta molto diversa da quella che si consiglia ai bambini che non ne soffrono, e soprattutto ciò a cui bisogna stare attenti è che non gli manchino le energie per crescere bene e svilupparsi come tutti i suoi coetanei. Nessun regime restrittivo, quindi, ma solo degli accorgimenti sulla qualità degli ingredienti della colazione per diabetici. Una buona colazione, combinata con corrette dosi di insulina, deve consentire un controllo ottimale della glicemia.

Chi soffre di diabete di tipo 1 deve quindi ridurre il consumo di zuccheri semplici e consumare carboidrati complessi, drasticamente ridurre il consumo di grassi in particolare grassi saturi, mentre quelli insaturi sono tollerati di più. E’ molto importante che consumi molte fibra ed eviti in generale, durante la giornata, periodi di digiuno prolungato.

Colazione per diabetici ideale

Non esiste una sola unica colazione ideale ma l’ideale è che i diabetici facciano una corretta colazione seguendo quando abbiamo detto finora e sentendosi liberi di scegliere tra gli alimenti consigliati componendo la propria colazione ideale. C’è uno studio pubblicato su Diabetologia che prova come la colazione sia il pasto in cui concentrare la quantità massima di calorie rispetto al pranzo e alla cena per controllare i picchi di glucosio. Infatti è durante la colazione che la risposta al glucosio è più flebile ed è lì che dobbiamo mangiare di più limitandoci invece a pranzo e cena. I risultati provano che si tratta di una ottima strategia.

A colazione ma in generale durante la giornata chi soffre di diabete può seguire delle linee generali guida. Gli esperti consigliano di mangiare molti cibi vegetali anche crudi ma soprattutto che siano ricchi in fibre perché riducono l’assorbimento di glucosio nel sangue e sono spesso antiossidanti. Ottima la frutta non zuccherina e la verdura, i cereali ancora meglio. A colazione possiamo ad esempio seguire questa “ricetta”: mezzo pompelmo, 1 yogurt magro, 2 fette di pane integrale con marmellata senza zucchero e un caffè decaffeinato o un té deteinato. Oppure una pesca, del tè verde senza zucchero con fiocchi di avena, 2 fette di pane integrale con marmellata senza zucchero.

Colazione per i diabetici salata

Colazione per i diabetici salata

Chi ama la colazione salata non deve sentirsi tagliato fuori ma nemmeno libero di fare ciò che vuole. Meglio che ingerisca pane di frumento, segale o kamut, ad esempio. E che non zuccheri le bevande, che siano tè o caffé o caffelatte. Per fare il pieno di proteine può optare per alimenti come ricotta, latticini, prosciutto di tacchino o di pollo e le uova. Fonte interessante e sana di proteine e non solo, lo è anche la frutta secca.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 18 settembre 2018