Le caratteristiche del Parquet

caratteristiche parquet

Il parquet autentico (e non laminato o finto-parquet) è un pavimento che rispetta l’ambiente essendo costituito da un materiale sostenibile e interamente riciclabile. 

Caratteristiche del Parquet

Il legno è un materiale personalizzabile, infatti il parquet può presentare un gran numero di finiture; il prezzo del parquet dipende da un gran numero di fattori: tipo di essenza, tipo di parquet (se supportato, industriale o massello…), spessore, finitura… Possiede un’ottima durabilità e resistenza all’usura, garantisce buone performance alle sollecitazioni meccaniche e vibrazionali, è un eccellente isolante termico e acustico. Prestando attenzione al momento della scelta, è possibile prediligere un parquet che possa essere ripristinato e portato a nuovo attraverso lucidatura e levigatura.

Nell’articolo come scegliere il parquet vi abbiamo parlato dei differenti tipi di Parqueta seguire faremo una breve panoramica.

  • Finto Parquet o pavimento laminato

I laminati o melaminici, sono pavimenti che sfruttano l’esistenza delle resine melamminiche applicate sulla loro superficie. Non si tratta di pavimenti in legno ma hanno caratteristiche estetiche che si rifanno al classico parquet.

parquet laminati sono costruiti con materiali di supporto derivati dal legno come il truciolato, MDF o HDF.

  • Parquet industriale

Il parquet lamellare o parquet industriale è dato da piccole lamelle di legno ad alta resistenza che sono incollate verticalmente una accanto all’altra per creare blocchi. Questo tipo di parquet non è esente a difetti e ha la particolarità che una volta posato deve essere levigato, stuccato e rifinito. Può essere levigato più volte nel tempo quindi è indicato nelle stanzette per i ragazzi o in quelle zone ad alto calpestio.

  • Parquet prefinito o supportato

E’ realizzato in due o tre strati di legno ma solo lo strato superficiale è dato da legno massello. Il parquet prefinito può contare su uno strato superficiale già rifinito (levigato e verniciato), quindi pronto per la posa (messa in opera). Lo strato più inferiore è detto supporto e fa da base a uno strato di legno massello (legno nobile), è pratico e più economico del parquet in legno massiccio tradizionale.

  • Parquet massello o parquet massiccio 

Si tratta del parquet per eccellenza, è costituito da un listello in legno massello. L’intero spessore del listello è dato da “legno nobile”. Di solito, la posa deve essere incollata o a incastro e il legno massello viene levigato e verniciato al momento della messa in opera.

Meglio un parquet prefinito o massiccio?
La scelta tra un parquet straficiato o un parquet massello può essere fatta considerando le differenze fondamentali tra questi tipi di pavimento:

  • Il parquet prefinito si posa in tempi brevi ed è calpestabile dopo solo 24 ore.
  • Il parquet massello, tra messa in opera e finitura, necessita di una trentina di giorni per essere calpestabile.
  • Il parquet massiccio (in legno nobile o massello) è più personalizzabile, è indicato se si desidera una finitura personalizzata o particolare.
  • Il prefinito è indicato se s’intende installare un sistema di riscaldamento a pavimento.
  • Il parquet massello è perfetto per chi intende scegliere un pavimento al 100% naturale, privo di colle e solo in legno nobile.

Può interessare:

Pubblicato da Anna De Simone il 21 marzo 2015