Caerostris Darwini e la ragnatela più grande del mondo

Caerostris Darwini

Caerostris Darwini, un ragno che appartiene alla famiglia Araneidae e che deve questo suo nome altisonante a Darwin. Lo abbiamo battezzato così, quando è stato scoperto, per ricordare i 200 anni dalla nascita di Charles Darwin e i 150 anni trascorsi dopo la sua pubblicazione “On the Origin of Species”. Non è un ragno qualunque, se ne sente e se ne sentirà parlare sempre più spesso, non perché assassino ma perché tessitorie. E’ capace di costruire una delle più ampie ragnatele orbicolari che resta poi in sospeso tra le sponde dei fiumi e dei laghi delle sue zone fino ad una larghezza di 25 metri. Sembra incredibile, per questo siamo andati a studiare come questo animale riuscisse a fare tutto ciò.



Caerostris Darwini: ragnatela

La sua è senza dubbio una delle ragnatele più ampie conosciute, la sete che riesce a produrre ha infatti una resistenza e un’elasticità davvero eccezionali che hanno meritato approfondimenti e studi ad hoc. Le ragnatele del Caerostris Darwini riescono ad assorbire 3 volte di più l’energia prima di rompersi, la seta con cui sono create si è mostrata il 100% più resistente di ogni altra seta conosciuta. Ad oggi è il materiale biologico più resistente al mondo.

Andando ad ammirare le caratteristiche delle ragnatele, si vede che sono spesso ad orientamento verticale, solo in alcuni casi con inclinazioni dalla verticale di 50, 70 o 80 gradi. Misurandole, se ne sono trovate anche di 105 centimetri, con fili di collegamento fra due rive che potevano essere anche di 700 cm.

Caerostris Darwini

Caerostris Darwini: seta

Non è per estetica che il Caerostris Darwini produce seta, questa sua capacità gli ha permesso di sopravvivere e di cavarsela nel suo ambiente naturale meglio di altri. Questo particolare filo, così resistente., è costituito da una proteina complessa, soprattutto a base di amminoacidi, emessa da una serie di ghiandole posizionate nella parte posteriore dell’animale.

Il Caerostris Darwini emette una sorta di liquido idrosolubile che si trasforma in un filo insolubile quando viene a contatto con l’ambiente esterno. Anche il suo peso molecolare diventa 10 volte maggiore e il materiale risultante si mostra resistente come il nylon ma doppiamente elastico.

Caerostris Darwini del Madagascar

Non lo abbiamo ancora detto, ma questo ragno speciale abita nel Madagascar meridionale, un’isola ricca di animali strani e da studiare. Esemplari sia maschi che femmine sono stati visti lungo il fiume Namorona, in vari punti del percorso, nel territorio del Parco nazionale di Ranomafana, nella provincia di Fianarantsoa.

Caerostris Darwini: dimensioni

Ragnatele così grandi sono da considerare anche in relazione con le dimensioni dell’animale che le produce. Nel caso di questo ragno, dipende dal sesso, perché i maschi sono molto più piccoli delle femmine, tanto che, prima del rapporto sessuale devono eseguire un particolare cerimoniale in modo che vada a buon fine.

Le femmine di Caerostris Darwini hanno il cefalotorace lungo 6,2mm e largo 8,6mm, il primo paio di zampe è lungo in totale 35 mm, i maschi hanno il cefalotorace lungo 3,0mm e largo 3,1mm e il primo paio di zampe 15 mm.

Caerostris Darwini: immagini 

Caerostris Darwini

Caerostris Darwini

Si trovano alcune immagini che sembrano create a Photoshop ed invece ritraggono ragnatele che il nostro Caerostris Darwini ha creato davvero. Per chi volesse adottare un ragno come questo, anche in onore di Darwin, può prendere con sé un peluche a forma di ragno da 15 cm, che gli amanti di Minecraft non possono non riconsocere.

Caerostris Darwini

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Marta Abbà il 12 marzo 2018