Bici elettriche Polaris

Da marzo 2013, il mercato delle bici elettriche vedrà un nuovo giocatore in campo, parliamo della Polaris, casa automobilistica specializzata nella produzione di fuoristrada. La Polaris ha avviato una collaborazione con l’EVantage, produttore di motori elettrici per eBike, inzieme, le aziende, lanceranno una nuova linea di bici elettriche, disponibile sul mercato dalla primavera di quest’anno.

Tutte le bici elettriche della linea Polaris, sono munite di un cambio con 8 velocità. Si tratta di mountain bike equipaggiata con motore elettrico e batteria. Stando alle previsioni, le bici elettriche Polaris daranno molto filo da torcere alla concorrenza, sia per il design che per la praticità d’impiego grazie all’utilizzo di diverse tecnologie.

I ciclisti potranno sfruttare la pedalata assistica, potranno utilizzare la bicicletta in modo tradizionale oppure, lasciarsi trainare dal motore elettrico. La pedalata assistita sfrutta la tecnologia Biosync, così da rendere l’esperienza di guida più naturale possibile. Le ebike Polaris DuoDrive, sfoggiano un motore elettrico che consente ulteriori modalità di guida che consentono al ciclista di percorrere, senza il minimo sforzo, sia sentieri piani che zone in pendenza (salite, colline…).

Le bici elettriche Polaris hanno un’autonomia di 50 chilometri in pedalata assistita, l’autonomia si riduce a 10 chilometri se il ciclista sfrutta esclusivamente la trazione elettrica dedicata. L’ebike Polaris ha una velocità massima di 20 mph (circa 33 km/h). La batteria è portatile e può essere rimossa agevolmente. La ricarica completa della batteria si esegue in 4-6 ore mediente la classica presa elettrica domestica.

Non manca un sistema di recupero dell’energia dalla frenata. Le bici elettriche presentano un indicatore luminoso a LED che segnala lo stato di carica della batteria. Le bici sono munite di un piccolo computer di bordo che fornisce tutte le informazioni utili come distanza percorsa, velocità e anche informazioni relative alle eventuali emissioni di CO2 prodotte dalla bici elettrica.

Pubblicato da Anna De Simone il 28 febbraio 2013