Auto ibride Mercedes, le prove su strada

Auto ibride Mercedes, le prove su strada: la mia esperienza a bordo delle auto ibride Mercedes è partita lo scorso febbraio, in occasione dell’Electric Day, quando i più pregiati blogger del settore Automotive d’Italia sono stati chiamati da Mercedes per provare in anteprima nazionale le vetture ibride ed elettriche della Stella.  Tra i fortunati esperti c’ero anche io e durante le prove su strada non ho risparmiato l’uso dell’acceleratore.

La tecnologia ibrida offre nuove possibilità e inedite esperienze di guida.

Diciamolo subito: se molti brand hanno sfruttato la propulsione ibrida per abbassare i consumi, la Mercedes si è mossa controcorrente sfruttando la trazione ibrida per aumentare la potenza e regalare esperienze di guida dinamiche, divertenti e sportive, soprattutto su alcuni modelli dove l’automobilista può dire addio a qualsiasi compromesso.

Perfettamente insonorizzata, la Mercedes C 300 BlueTEC Hybrid eroga una potenza di 231 cavalli grazie all’azione combinata del motore elettrico con quello diesel. Sì, la BlueTEC Hybrid combina 150 kW del diesel a quattro cilindri ai 20 kW del propulsore elettrico e fa registrare un cosnumo di carburante di appena 3,6 litri. Si tratta di un’auto ibrida dall’ottimo rapporto qualità prezzo se si considera che lo scarto economico con la versione pura diesel è di soli 2.000 euro. L’esperienza di guida è ottima e non manca tanto comfort di bordo.

La nuova C 350 Plug-in Hybrid porta la trazione ibrida in combinazione con un motore a benzina a quattro cilindri in grado di erogare, in combinazione con il motore elettrico, una potenza pari a 293 cavalli. Anche in questo caso la trasmissione di serie è vede la tecnologia 7G TRONIC Plus, già descritta per la Classe S 500. La C 350 E station wagon può contare su una velocità di punta pari a 246 km/h e un’accelerazione che vede il passaggio da 0 a 100 km/h coperto in poco più di 6 secondi.

  • Mercedes S 500 Plug-in Hybrid 

Piacere assoluto di guida: ho raggiunto alte velocità senza neanche accorgermene! L’abitacolo perfettamente insonorizzato, i sedili avvolgenti e tutta la tecnologia di bordo possono catapultare l’automobilista in una dimensione dove guidare non è più fonte di stress ma soltanto puro piacere, anche nei tratti cittadini. Nei percorsi urbani è possibile trarre il meglio dalla Mercedes S 500 Plug-in Hybrid impostando la modalità di guida solo elettrica.

I consumi da record stimati a meno di 3 litri per 100 km ti convincono subito ma a rapirti il cuore sono i 442 cavalli che si sentono tutti: qui il kick-down è un’esperienza mozzafiato! In autostrada mi sono ritrovata costretta a decelerare e a usare il limitatore di velocità dopo aver raggiunto inavvertitamente 180 km/h senza neanche accorgermene.

Questa esperienza non è indice di una mia disattenzione ma testimone del massimo comfort di bordo e della meccanica d’eccellenza della S 500 Plug-in Hybrid che regala uno sprint da 0 a 100 km/h in soli 5,2 secondi. Anche gli spazi sono stati studiati ad hoc, infatti hai l’impressione che tutto si sviluppi intorno a te con la massima premura.

A bordo di quest’auto mi sono sentita coccolata, vuoi per il comfort di bordo, per la potenza del motore, vuoi per l’agilità o per i consumi estremamente contenuti ma… non mi sembrava affatto di star guidando una vettura lunga più di 5 metri. Le dimensioni della S 500 Plug-in Hybrid sono perfettamente bilanciate e vedono 525 cm di lunghezza, 190 cm di larghezza e 150 cm di altezza. La comodità di bordo è supportata dalla spaziosità ma soprattutto dalla tanta tecnologia presente nell’abitacolo, a partire dal doppio display fino ad arrivare alla poltrona adattiva che si modella per massimizzare il comfort anche in curva.

La quiete è tutto a bordo della S 500 Plug-in Hybrid: anche la regolazione dei sedili o degli specchietti retrovisori (tutto elettrico, ovvio!) avviene nel massimo silenzio, nessun ronzio percepito. Proprio a essere pignoli e per dare voce al criticismo, l’unica piccola pecca della vettura è lo specchietto retrovisore che seppur morbido, al tatto risulta un po’ plasticoso… Per il resto gli interni sono curatissimi, rifiniti al massimo e con materiali di pregio.

La trasmissione ibrida si basa sul cambio automatico a 7 rapporti 7G-TRONIC PLUS con una frizione aggiuntiva integrata tra il motore a combustione interna e quello elettrico. Il cambio risponde perfettamente all’acceleratore e non si sente affatto. Tutti i dettagli e la scheda tecnica: Mercedes S 500 ibrida.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Articolo che potrebbe interessarti: Emissioni CO2

Pubblicato da Anna De Simone il 9 giugno 2015