Argilla bianca e caolino, usi e rimedi

argilla bianca caolino

Argilla bianca o caolino: proprietà e benefici per pelle e capelli. Come preparare maschere per il viso e dove si compra. Informazioni utili sull’argilla bianca per uso interno.

L’argilla bianca o caolino, può essere un efficace rimedio naturale nella cosmesi naturale o per uso interno così come dimostrano i diversi impieghi.

Il caolino è un minerale argilloso meglio conosciuto come argilla bianca, è impiegato in diversi settori: per la produzione di dentifricio, è il componente principale della porcellana, nella ceramica, per la produzione di maschere e saponi per il viso… Per i benefici che esercita sulla pelle, il caolino è molto usato in cosmetica.

Caolino, che cos’è

Come premesso, si tratta di un minerale argilloso, in particolare, il caolino è un silicato idrato di alluminio appartenente al gruppo delle argille.

Si presenta sotto forma di polvere grigia o avorio e presenta spiccate proprietà assorbenti e opacizzanti.

L’argilla bianca può contare su un’alta percentuale di silicio (circa 48 per cento) e di alluminio (circa 36 per cento), sono questi due elementi a conferirle il caratteristico colore. Il primo giacimento di argilla bianca fu scoperto nella regione cinese del Kao-Ling è per le sue origini che l’argilla bianca è anche detta caolino.

Caolino o argilla bianca in cosmetica

Il caolino si utilizza per la formulazione di prodotti cosmetici come polveri aspersorie, ciprie, fondotinta, maschere argillose, saponi per il viso, creme, prodotti per scrub, maschere… Gli usi cosmetici lo vedono impiegato a concentrazioni comprese tra l’1 e il 20 per cento.

Caolino o argilla bianca per uso interno

Il caolino non si usa soltanto in ambito cosmetico. Parliamo di un rimedio naturale molto antico che tutt’oggi trova impiego in diverse culture.

Il caolino è usato soprattutto come rimedio naturale contro il mal di stomaco non solo in ambito domestico ma anche farmaceutico: uno degli ingredienti del farmaco Kaopectate, usato per lenire i disturbi gastrici, è proprio il caolino.

Altri farmaci che fanno uso dell’argilla bianca sono quelli per arrestare la diarrea come il Kaomagma, farmaco “da banco” commercializzato negli Stati Uniti e in America latina.

Questa preziosa forma di argilla bianca è molto diffusa nella cultura asiatica e non solo, passeggiando tra i mercatini del Ghana, in Africa Occidentale, è possibile comprare dischetti a base di caolino da ingerire in caso di mal di stomaco. Come è chiaro, curarsi con l’argilla è una pratica molto diffusa in diverse culture del mondo.

Per uso interno, secondo gli esperti, l’argilla bianca combatterebbe le fermentazioni e le intossicazioni intestinali. L’uso interno, però, non è esente dal controindicazioni, non è adatta a chi soffre di intestino pigro: al contrario dell’argilla verde, il caolino può causare stitichezza.

E’ usata come rimedio naturale in caso di acidità di stomaco o come protettore gastrico in caso di bruciore o predisposizione a ulcere: protegge le mucose. Con gargarismi, l’argilla bianca può essere adatta in caso di infezioni alle gengive o mal di gola.

Tutte le argille, compresa il caolino, hanno dimostrato di essere efficaci nel contrastare i lieviti responsabili dell’infezioni di candida orale e genitale.

Per uso interno, l’argilla bianca è usata per il “trattamento chelante” per contrastare intossicazioni da metalli pesanti. Le argille sono impiegate per disintossicare il corpo da metalli pesanti perché hanno dimostrato di riuscire ad assorbire piombo, mercurio, zinco e cadmio.

Tra i diversi tipi di argilla, quella bianca è la più fine e per questo anche più adatta e più diffusa per “uso interno“.

Argilla bianca o caolino, dove comprarlo

Presso botteghe specializzate nella compravendita di prodotti naturali oppure sfruttando gli ecommerce online. Su Amazon, un barattolo di argilla bianca ventilata o coalino ad alta purezza, è proposto al prezzo di circa 5,95 euro con spese di spedizioni gratuita.

Link utili da Amazon: Confezione da 100 gr di argilla bianca ultra ventilata o coalino.

A prescindere da dove comprerete l’argilla bianca, assicuratevi che il caolino sia puro e possibilmente “ultra ventilato” o “ventilato” che è più facile da usare per la preparazione di maschere fai da te e fanghi per la cura della pelle.

Maschere all’argilla bianca

Basta mescolare l’argilla bianca con dell’acqua tiepida (o calda) per ottenere dei fanghi ottimi per la pelle. Le maschere a base di argilla bianca:

  • purificano i pori
  • disintossicano la pelle
  • eliminano l’eccesso di sebo
  • contrastano la pelle grassa
  • contrasta gli effetti di ortiche o edera velenosa
  • lenisce pelle irritata
  • costituisce una cura naturale contro l’acne

Argilla bianca per capelli

In una ciotola, mescolate 3 cucchiai di caolino con un tappo di aceto di mele bio e 7 gocce di olio essenziale di lavanda. Aggiungete poca acqua distillata e mescolate per ottenere un prodotto privo di grumi. Spalmate questa pasta sul cuoio capelluto e lasciate in posa per 2 minuti. Risciacquate con acqua tiepida. Si tratta di un rimedio perfetto per contrastare capelli grassi.

Abbiamo già parlato delle controindicazioni dell’argilla bianca per uso interno. Per uso esterno, l’argilla bianca non è adatta a chi presenta pelle desquamata a causa di una marcata disidratazione. Prima di usare l’argilla bianca. per un mese, ricordate di bere tutti i giorni almeno un litro e mezzo di acqua.

Pubblicato da Anna De Simone il 19 febbraio 2017