Al Cubo, il detersivo sostenibile

Troppo spesso, quando andiamo a fare la spesa non ci soffermiamo su ciò che stiamo acquistando, ci facciamo guidare dalle abitudino, o peggio, dalle pubblicità. Molti consumatori non sanno che sul mercato è presente un detersivo sostenibile e sicuro per l’igiene della casa, di chi ci abita e per quella dell’ambiente!



Si chiama AL CUBO. Il detersivo sostenibile è contenuto in bustine idrosolubili, atossiche e biodegradabili. Il principio attivo è biodegradabile al 90% e i colorani utilizzati sono gli stessi impiegati nell’industria alimentare. Il detersivo è privo di KATHON CG sostanza chimica famosa per indurre l’insorgenza di allergie, dermatiti e fastidi come l’asma. Al Cubo è un’ottima alternativa ai detersivi convenzionali, infatti li eguaglia per l’igiene, ma supera i classici detersivi in tematiche di sostenibilità e tossicità; ma lasciamo che sia un esperto a parlarcene, Francesco Gallo, ambientalista e Amministratore delagato dell’azienda Andrea Gallo s.r.l, ecoinventore del detersivo AL CUBO.

1) Francesco Gallo, potrebbe spiegarci in quanto tempo questo detersivo potrà diventare uno standard?
Questo dipenderà principalmente dal numero e dall’importanza dei player che entreranno in questa nicchia di mercato. Il consumatore italiano non sembra aver capito il prodotto. Solo un investimento pubblicitario massiccio, che solo una multinazionale può fare, porterebbe velocemente a spostare i consumi su questa tipologia di prodotti anidri.

2) Se il medesimo meccanismo può essere utilizzato per i detersivi da stoviglie, ed eventualmente, se l’azienda mira a sviluppare anche detersivi idrosolubili per piatti
I benefici maggiori, per ambiente e consumatore, si hanno nel caso di tutti quei prodotti che normalmente (anche se concentrati), contengono oltre il 70% di acqua. Tra questi, oltre ai detersivi per pavimenti, ci sono i detersivi per vetri, quelli igienizzanti, gli anticalcare e gli sgrassatori. Prima però di investire in nuovi prodotti anidri, aspetteremo che il mercato inizi ad acquistare AL CUBO superconcentrato.

3) Come sta rispondendo il mercato a questa novità?
Tutte le persone a cui viene presentato il prodotto, si rendono subito conto degli enormi vantaggi che AL CUBO comporta in termini di impatto ambientale e di praticità d’uso. Purtroppo quando il consumatore va a fare la spesa, spesso, in automatico, compra i soliti prodotti e non vede o, nella fretta, non si ferma a valutare questo nuovo prodotto.

4) Oltre all’impatto positivo che AL CUBO ha con la minor produzione di rifiuti, nella filiera produttiva, vi sono altri benefici?
Un litro di detersivo per pavimenti tradizionale pesa circa 1000 grammi.  AL CUBO pesa 64 grammi. Anche considerando solo il trasporto del prodotto finito, ci si rende subito conto che con AL CUBO si riduce drasticamente il numero di camion necessari per trasportare un equivalente quantità di detersivo. Questo vuol dire meno traffico, meno CO2, ma anche, meno ingombro e peso da portare quando si va a fare la spesa.

5) Per quanto riguarda l’efficacia, AL CUBO può garantire la stessa igiene di un detersivo convenzionale pur non contenendo KATHON CG?
Bisogna pensare ad AL CUBO come a un normale detersivo per pavimenti da cui è stata tolta l’acqua. Nel momento in cui andiamo ad aggiungere l’acqua, otterremo di nuovo un prodotto efficace e concentrato.

Il Kathon CG è un conservante e ha solo la funzione di preservare il prodotto dall’attacco batterico. Visto che ci sono molte persone allergiche al Kathon CG, abbiamo deciso di inserire in AL CUBO altre sostanze equivalenti come efficacia, ma maggiormente skin friendly.

Altre informazioni su AL CUBO: il detersivo sostenibile. L’azienda a. Gallo di Luigi srl, non effettua e non commissiona a terzi test su animali. Pertanto acquistando AL CUBO si è sicuri di utilizzare un prodotto decisamente più ecosostenibile rispetto la concorrenza e anche rispettoso degli animali. Grazie al suo prodotto “AL CUBO“, l’azienda è stata proclamata vincitrice del “Premio Non Sprecare”, nell’ambito del prestigioso appuntamento dell’ultimo Festival della Scienza di Genova.

Link Utili | AL CUBO

Intervista a cura di Anna De Simone

Pubblicato da Anna De Simone il 6 marzo 2012