Agriturismoinfiera debutta a Milano

La terrzaa di un agriturismo

Noi che la vacanza la scegliamo su Internet o dal catalogo in agenzia, e che certe volte non sappiamo cosa ci riserva, perché non proviamo a toccare prima di comprare? Agriturismoinfiera nasce per questo: vedere, toccare e provare per poter fare la scelta giusta.

La manifestazione è in programma sabato 19 e domenica 20 gennaio a Novegro, alle porte di Milano, presso il parco delle Esposizioni. È la prima edizione, debutto assoluto, e al taglio del nastro ci saranno gli assessori al Turismo e all’Agricoltura di Regione Lombardia.

Ma si può toccare una vacanza? No, ma si può conoscere chi ci ospiterà. E nel caso degli agriturismo questo aspetto è particolarmente importante. Fil rouge di Agriturismoinfiera sono  i colori, profumi, sapori e le emozioni proposti dalle aziende agrituristiche con cui, chi vorrà, potrà pianificare la prossima vacanza.

Nel complesso, Agriturismoinfiera è stata pensata per essere una vetrina aggiornata e completa di servizi specializzati, una risposta concreta a tutti i bisogni di chi ama il turismo verde, dal lusso al low-cost. È in questo senso la prima manifestazione dedicata esclusivamente alle aziende agrituristiche d’Italia.

Saranno presenti anche aziende agrituristiche dell’Emilia provenienti dalle zone maggiormente colpite dal terremoto, alle quali gli organizzatori hanno dato modo di promuovere gratuitamente la propria attività. Tra queste, l’Azienda Agricola Caretti del Consorzio del formaggio Parmigiano Reggiano che permetterà di acquistare quelle forme di parmigiano che non possono essere più conservate secondo gli standard abituali, proprio a causa del terremoto.

Tra le tante cose interessanti di Agriturismoinfiera, imperdibile la tappa all’Agri-ristorante per gustare prodotti tipici regionali: salumi e formaggi, zuppe, risotti, arancini, polente, lasagne, olive all’ascolana, mondeghini, focaccia con crescenza e tanto altro ancora. Con il consiglio di esperti sommelier si potranno degustare e acquistare vini pregiati da abbinare a cibi e dolci.

ps L’ingresso alla fiera (sabato ore 10-23, domenica ore 10-19) costa 10 euro (scaricando il Buono Sconto dal sito Internet di Agriturismoinfiera è possibile risparmiare 3 euro). L’ingresso è gratuito per i bambini da 0 a 10 anni.

Link utili / agriturismoinfiera.it

Pubblicato da Michele Ciceri il 18 gennaio 2013