Abbattimento alberi

Abbattimento alberi

Quando si parla di abbattimento alberi è sempre necessario un permesso rilasciato dall’amministrazione comunale. In più, prima di procedere con l’abbattimento, bisogna considerare la traiettoria di caduta del tronco oppure se è necessario proseguire con tagli in quota. Ecco tutti i dettagli.

E’ necessario un permesso per abbattere un albero e ogni Comune ha il suo iter burocratico. Come avere un permesso per abbattimento alberi? I criteri sono gli stessi così come previsto dalla normativa nazionale.

Abbattimento alberi: normativa

La normativa nazionale prevede il divieto di abbattimento e di danneggiamento dell’alberatura. Per questo motivo, prima di abbattere alberi (anche se su suolo privato) sono necessari appositi permessi.

Per ottenere i permessi abbattimento alberi bisogna rivolgersi all’Ufficio Operativo dei Servizi Ambientali e Sicurezza del proprio comune. La richiesta va compilata e corredata da documentazioni che motivano l’istanza.

I documenti da allegare alla richiesta di abbattimento alberi sono:

  • Documentazione fotografica;
  • Indicazione planimetrica della posizione della pianta da abbattere rispetto alla strada e ai fabbricati;
  • Indicazione sintetica delle motivazioni per cui si chiede l’abbattimento
  • Relazione tecnica sottoscritta da professionista abilitato o da Enti erogatori di Servizi in caso di motivazioni non immediatamente verificabili dalla documentazione allegata (stabilità, danni agli impianti sotterranei, ecc…)

Alla richiesta è generalmente richiesto di allegare la ricevuta di un versamento di un deposito cauzionale o del “valore ornamentale” dell’albero in questione. Ogni Comune prevede normative ad hoc e per questo è necessario rivolgersi all’Amministrazione locale.

Quando è possibile abbattere un albero senza permesso? Si può procedere ad abbattere un albero senza permesso quando questo:

  • Rappresenta un pericolo per l’incolumità pubblica o privata
  • Se il suo abbattimento è già stato oggetto di una sentenza giudiziaria
  • Per l’adeguamento di disposizioni di Legge
  • Se l’albero è morto

Nei casi appena elencati non è necessario chiedere un permesso per l’abbattimento ma sarà ugualmente necessario effettuare una COMUNICAZIONE. In questo caso il Comune non farà alcuna verifica, ne’ saranno disposti sopralluoghi.

La Comunicazione dovrà essere presentata con la perizia o relazione di un tecnico (con timbro del professionista) che attesti la motivazione di abbattimento. Anche in questo caso sarà richiesto il versamento di una quota.

Ai costi richiesti dal comune vi sono poi dei costi fissi previsti dalla normativa:

  • 16 euro per il bollo da fissare alla richiesta di permesso o comunicazione
  • 16 euro per il rilascio dell’autorizzazione

In vista dei temporali e dei forti venti, è facile proseguire con l’abbattimento alberi per motivi di sicurezza pubblica e privata, così da prevenire danni a persone o cose. In queste circostanze basta la perizia di un tecnico e la comunicazione, senza necessità di richiedere permessi di abbattimento.

Abbattimento alberi: come fare

Prima di procedere in autonomia è necessario valutare:

  • L’altezza e il diametro dell’albero
  • La massa fogliare dell’albero
  • La pendenza del terreno
  • Posizione di manufatti rispetto all’albero
  • Traiettoria di caduta del tronco

In più, se si tratta di un albero ad alto fusto non è possibile procedere con l’abbattimento a partire dal tronco. Anche se non c’è spazio per la caduta. Come si fa? Ci sono ditte che proseguono con tagli in quota così da eliminare prima la chioma e parte del fusto. Poi proseguono con l’abbattimento della porzione di tronco residua.

Le istruzioni per abbattere un albero con la motosega sono contenute nell’articolo guida Come abbattere un albero. Troverai consigli per agire in autonomia e in piena sicurezza.

Come si abbatte un albero

Dopo aver chiarito dubbi sulla normativa e sui permessi abbattimento alberi, passiamo alla parte pratica con consigli supplementari. Tali consigli sull’abbattimento alberi andranno a integrare la guida -già segnalata- su come abbattere un albero.

  1. E’ sempre consigliato alleggerire la chioma e, quando possibile, accorciare l’altezza dell’albero tagliando preventivamente la cima.
  2. L’abbattimento alberi non è un’operazione semplice, fatti aiutare da un professionista. A chi rivolgersi? Le ditte sono tante e provvederanno anche allo smaltimento del verde se non ti occorre legna da ardere.
  3. Dall’albero abbattuto puoi ricavare molta legna da ardere da usare nella stufa o nel camino.
  4. Prima di procedere con il fai da te, assicurati di avere tutta l’attrezzatura e che non si tratti di una pianta troppo grande per gli strumenti e le competenze di cui disponi.
  5. Rimuovi la ceppaia se intendi mettere a dimora nuova vegetazione al posto del vecchio albero abbattuto.
  6. La ceppaia e le radici dell’albero -quando necessario- vanno rimosse con un mezzo di traino, altrimenti il tronco va tagliato il più basso possibile.

Pubblicato da Anna De Simone il 10 novembre 2018