Verdure in pastella

verdure in pastella
Le verdure in pastella rappresentano un secondo veloce, saporito e sostanzioso. Per cucinarle occorrono semplici operazioni e pochissimi ingredienti. Per alcune verdure come le zucchine, è consigliabile metterle per un’ora sotto sale per togliere l’acqua di vegetazione,  evitando così che diventino troppo morbide. Di seguito troverete la ricetta per fare le verdure in pastella in maniera croccante.

Verdure in pastella, l’occorrente
Farina
Acqua
Sale
Pepe
Olio di oliva (per la frittura delle verdura)

Indicazioni utili: la pastella può essere preparata aggiungendo agli ingredienti suddetti anche l’albume di un uovo montato a neve oppure mezzo bicchiere di birra. Altre ricette prevedono l’uso dell’acqua gassata rispetto quella normale oppure un pizzico di lievito.

Verdure in pastella, la procedura

  1. Mischiate gli ingredienti fino a ottenere un composto cremoso omogeneo: la pastella deve risultare solida e non liquida, dato che comunque le verdure in genere rilasciano acqua, andando così a diluire di per sé il composto.
  2. Tagliate le verdure quali zucchine, melanzane, fiori di zucca ecc a listarelle: nel caso di carciofi, queste vanno tagliate a spicchi.
  3. Versate l’olio di oliva in una padella a fondo alto e aspettate che l’olio diventi molto caldo: fare attenzione a non bruciare l’olio
  4. Mettete una ad una le verdure nella pastella e passatele nell’olio caldo abbondante
  5. Appena sono dorate togliete dal fuoco e adagiatele su carta assorbente
  6. Servite quando sono ancora calde con qualche foglia di menta: fredde perdono la loro fragranza.

Verdure in pastella, consigli utili

  • Per quanto riguarda la cottura, è consigliabile prima di friggerle sbollentare le verdure per qualche minuto se sono molto solide o particolarmente dure: è il caso dei carciofi.
  • La pastella, inoltre, deve essere fatta almeno un’ora prima di friggere, il risultato sarà migliore.
  • E’ preferibile friggere le verdure in pastella in una padella abbastanza profonda da poter contenere una quantità di olio sufficiente a coprire le verdure immerse.
  • Immergete poche verdure alla volta nell’olio bollente ed estraetele con un cucchiaio forato, senza infilzarle con forchette o coltelli.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 17 luglio 2013