Tisane drenanti

Le piante aromatiche possono avere molteplici usi, normalmente si utilizzano in cucina per insaporire i cibi, ma non ci si ferma qui. Avete mai pensato di sfruttare i doni che la natura ci offre per provare a dimagrire?

Una cattiva alimentazione, il nervosismo, le nostre insicurezze e lo stress diventano causa di soprappeso. Quale rimedio migliore e sano per dimagrire senza spendere molto e senza ricorrere a diete drastiche? Una tisana drenante “fai da te”, può aiutare moltissimo. L’obiettivo è concentrare erbe con potere sinergico ai fini di un ottimo risultato: dimagrire.

Quali erbe possono aiutarci per la nostra tisana drenante?
Le erbe che dovremmo procurarci sono quelle diuretiche, quelle stimolanti, quelle ricche di fibre e acceleranti del metabolismo. In questo modo eliminiamo le scorie e i gas intestinali, favoriamo la circolazione e riduciamo il senso di gonfiore. Le erbe vanno acquistate essiccate in erboristeria e consumate mettendole in infusione così da preparare le tisane drenanti.

Quali sono le “Erbe diuretiche“? Asparago, betulla, equiseto, frassino, gramigna, ortica, prezzemolo, tarassaco, verga d’oro, finocchio, gramigna, centella, the verde.

Nonostante i diuretici possano indurre una notevole perdita di peso, non sono considerati veri e propri rimedi per dimagrire: i kg persi sono rappresentati da liquidi e non da grasso. L’impiego di queste erbe sono d’aiuto per depurare l’organismo dall’eccesso di tossine. Il loro potere drenante riduce notevolmente anche l’effetto a buccia d’arancia è per questo che le tisane drenanti sono perfetto contro la cellulite.

Quali sono le “Erbe stimolanti“? Caffè, the verde, guaranà, mate, the nero e yohimbe.

Queste erbe producono effetti anoressizzanti quindi riduzione del senso della fame ed effetti stimolanti con aumento della termogenesi e del metabolismo.

Erbe ricche di fibre. Sono costituite principalmente dalla crusca e dalle gomme, come quella di guar. Aumentano il senso di sazietà e riducono e rallentano l’assorbimento dei nutrienti. Contribuiscono a mantenere stabile la glicemia, evitano le crisi iperfagiche conseguenti ad episodi ipoglicemia reattiva.

Migliorano il transito intestinale aiutando l’organismo ad eliminare le scorie. Rallentano l’assunzione di sostanze come carboidrati.

Erbe acceleranti il metabolismo Sono costituite dalle alghe. Le più famose sono il fucus e la spirulina, ma comprendono tutte le alghe in genere. Queste intervengono sul metabolismo arricchendo la dieta di iodio. Hanno l’effetto brucia grasso.

Curarsi con le erbe o piante officinali è possibile, ma bisogna sempre tener presente che gli eccessi possono essere nocivi anche con prodotti naturali.

Ti potrebbe interessare anche Tisane rilassanti: benefici

Pubblicato da Anna De Simone il 7 aprile 2012