Timo, coltivazione e proprietà

timo coltivazione proprieta

Timo, coltivazione e proprietà della pianta. Benefici della tisana e dei suoi preparati. Consigli su come coltivare il timo in vaso o nell’orto. Dalla semina al raccolto.

Timo, caratteristiche della pianta

Il timo è una pianta sempreverde dal portamento cespuglioso e compatto. Raggiunge i 30 – 40 cm di altezza e, se coltivata in vaso, necessita di attente potature.

In agricoltura si coltivano due specie di timo, la specie più comune è il Thymus vulgaris ma negli ultimi tempi le coltivazioni stanno interessando anche le specie Thymus serpyllum e Thymus capitatus, quest’ultimo chiamato commercialmente origano spagnolo o origano di Spagna.

Le specie Thymus appartengono alla famiglia delle Labiate. Presenta piccole foglie dalla forma lineare-lanceolata e piccoli fiori di colore violaceo. I fiori sono ruvidi e la corolla va dal rosa al violetto.

La fioritura del timo si verifica da maggio a luglio ma, a seconda del clima, può perpetuarsi fino al mese di ottobre. I semi di timo si sviluppano in un frutto che è un tetrachenio ovale di colore marrone. I semi sono piccolissimi, vi basterà pensare che 1.000 semi di timo pesano solo 0,25 grammi.

Timo, proprietà e benefici

Il timo è coltivato per le sue proprietà e per i benefici legati agli innumerevoli principi attivi. Le parti utilizzate per la preparazione dell’olio essenziale di timo, per lozioni, estratti idroalcolici, sciroppi, aceti aromatizzati e pomate, sono le cime fiorite.

Il timo può annoverare proprietà:

  • Antisettiche
  • Antibatteriche
  • Antiparassitarie
  • Toniche
  • Digestive
  • Coleretiche
  • Antispasmodiche
  • Espettoranti (che aiuta a espellere il catarro)
  • Bechiche (in grado di calmare la tosse)

Grazie alle sue proprietà, è molto diffuso l’infuso di timo. L’infuso o la tisana di timo può essere preparata anche in casa. Se avete una piccola coltivazione di timo in vaso o nell’orto, vi basterà raccogliere le parti aeree fiorite, farle essiccare, macinarle e usare la materia vegetale per l’infusione in acqua calda. Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina: Timo, proprietà.

Come coltivare il timo

Il timo è una pianta molto rustica che cresce spontaneamente fino a 600 metri di altitudine. Questa pianta si può adattare negli ambienti più vari, cresce bene anche su terreni modesti e asciutti.

Nella coltivazione in vaso o in campo, tenete presente che preferisce terreni NON acidi, poveri e calcarei, asciutti e ben permeabili. L’ambiente arido e soleggiato favorisce l’accumulo di principi attivi aromatici anche se è limitante per lo sviluppo aereo.

Il timo è una pianta perenne ma in agricoltura i cicli di coltivazione durano in media dai 3 ai 6 anni così da non abbassare la resa perché i tessuti, con il tempo, tendono a lignificarsi.

La coltivazione può iniziare:

  • Per divisione dei cespi
  • Per trapianto di piantine di timo già sviluppate
  • Per semina

Quando coltivare il timo? 

La messa a dimora si può verificare a inizio primavera nel Meridione d’Italia e verso la seconda metà di aprile nel Settentrione. Nelle zone a clima mite, è possibile iniziare al coltivazione anche in autunno.

Chi preferisce investire meno e iniziare a coltivare il timo con la semina, può seminare in ambiente protetto e mettere a dimora le piante quando avranno sviluppato almeno 4 foglie.

Dove comprare i semi di timo?

Per grandi quantità destinate alla coltivazione in campo a scopo di reddito, potete acquistarli presso i consorzi agrari. Per piccole quantità potete recarvi dai vivai più forniti, i garden center o presso i rivenditori online. Su Amazon, sono molti i vivaisti che propongono semi di timo per pochi euro. Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina dedicata alle “bustine di semi di timo su Amazon“.

Sesti di impianto 

Per la coltivazione del timo in vaso, scegliete un contenitore dal diametro di almeno 30 cm. Per la coltivazione del timo in orto, potete usare il timo per realizzare le classiche bordure con erbe aromatiche. Il timo è una pianta cespugliosa e ha una buona resistenza al freddo invernale quindi non avrete mansioni particolari.

Per la coltivazione del timo in pieno campo, bisognerà rispettare una distanza di 30 cm tra una pianta di timo e l’altra e dai 45 ai 70 cm di spazio tra le interfila. Bisognerà calcolare uno spazio di 1 mq per ogni 6-8 piante.

Per altre info sulla coltivazione del timo in vaso o nell’orto è disponibile la pagina: Timo, coltivazione.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 23 maggio 2017