Tiglio commestibile: foglie, germogli e fiori

tiglio commestibile

Il tiglio è una pianta ornamentale assai apprezzata per il profumo inebriante dei suoi fiori e per la bontà delle sue parti commestibili: foglie, germogli e fiori. Sì, le foglie del tiglio sono commestibili così come fiori e germogli. 

Dal punto di vista alimentare, del tiglio si impiegano soprattutto foglie, germogli e fiori.

Le foglie del Tiglio in cucina
Le foglie migliori per il consumo sono quelle giovani, prodotte agli albori della primavera. Si distinguono perché lucide, tenere e dal sapore delicato: sono molto più piccole di quelle adulte.
Foglie di Tiglio Proprietà
In cucina si consumano crude in insalata, da sole o miscelate con altre specie di insalata. Anche le foglie adulte sono commestibili, si usano sempre crude ma solo dopo aver eliminato la nervatura centrale più dura. Di solito, le foglie adulte si consumano in insalate miste o per farcire panini.

Le foglie di tiglio, oltre a essere diuretiche, contengono mucillagine e pertanto sono ideali, una volta cotte, per addensare minestre e minestroni. Per sfruttare le proprietà addensanti delle foglie di tiglio, conviene raccogliere gli ultimi 10 cm dei germogli in accrescimento, eliminando l’eventuale parte fibrosa.

Le proprietà benefiche delle foglie di tiglio possono essere sfruttate tutto l’anno grazie alla preparazione di una particolare farina. Tale farina può apportare fibre e altre sostante salutari ai nostri piatti, può essere sfruttata come addensante o può arricchire prodotti da forno aggiungendola alla farina di frumento per la preparazione di dolci, ciambelle, pani…

Come preparare la farina di Tiglio
La “farina di tiglio” è poco conosciuta in cucina. Per la preparazione bisognerà scegliere foglie ben sviluppate da far essiccare procedendo in questo modo:

-disporre le foglie su reti o graticci in singoli strati da un centimetro di spessore
-lasciate le foglie, così preparate, in un luogo asciutto e ben ventilato
-quando saranno ben secche, dovranno essere frantumate con le mani e setacciate
-il materiale ottenuto dovrà essere setacciato scartando le parti più grossolane
-passate la polvere ottenuta in un macinino e conservarla in barattoli

germogli di Tiglio in cucina
germogli di Tiglio si consumano previa lessatura, come verdure cotte. Si raccolgono in primavera fino a quando producono tenere foglie, oppure in estate dai polloni (i rami più bassi) e secchioni ancora in accrescimento. I germogli di tiglio si consumano previa lessatura e ripassata in tegame, in alternativa possono essere fritti.

Per i fiori di Tiglio vi rimandiamo all’articolo Fiori di Tiglio, proprietà e impieghi

Ti potrebbe interessare l’articolo “Tilia Tormentosa: proprietà

Pubblicato da Anna De Simone il 20 aprile 2014