Fiori di Tiglio, proprietà e impieghi

fiori di tiglio

fiori di Tiglio sono commestibili e possono essere consumati sia freschi, sia essiccati. Sono molto diffusi nel mondo dell’omeopatia grazie al gran numero di proprietà benefiche che posseggono. 

I fiori non sono l’unica parte commestibile del Tiglio, è possibile consumare anche germogli -lessati, saltati in padella o fritti- e foglie -all’insalata, per arricchire minestre, farcire panini o per preparare gustose pizze e farine-. Per la raccolta e la preparazione di foglie e germogli vi rimandiamo all’articolo “Tiglio Commestibile: foglie e germogli

La parte più conosciuta del tiglio e diffusa in omeopatia e per uso salutistico, sono i fiori. I fiori essiccati, impiegati per preparare tisane, sembrano celare ottime proprietà benefiche, sono impiegate per comabttere tosse, febbre, raffreddore e per favorire il sonno.

Proprietà dei fiori di Tiglio 

  • fiori di Tiglio sono diaforetici, favoriscono la sudorazione e l’eliminazione di tossine dal corpo.
  • fiori di Tiglio sono emolienti, hanno un effetto re-idratante e combattono le irritazioni.
  • fiori di Tiglio sono espettorantifavoriscono l’espulsione del catarro.
  • fiori di Tiglio sono ipotensivi e sedativi, cioè abbassano la pressione arteriosa e svolgono un effetto calmante.

Quando raccogliere i fiori di Tiglio?
fiori di tiglio vanno raccolti tra i mesi di giugno e luglio, prima che siano completamente schiusi. Prima di essere consumati, i fiori di tiglio vanno essiccati.

Come essiccare i fiori di tiglio
Dopo aver raccolto i fiori ancora non completamente schiusi, questi si fanno essiccare all’aria in un luogo asciutto e ventilato. L’essiccazione può avvenire in zone a mezz’ombra o in completa esposizione solare: l’importante è che avvenga in un luogo asciutto e ben ventilato, lontano da muffe e umidità. Dopo l’essiccazione, i fiori di tiglio possono essere conservati per circa 12 mesi in barattoli di vetro a chiusura ermetica.

fiori di Tiglio sono commestibili anche freschi
fiori di tiglio si possono aggiungere alle insalate, per insaporirle, per profumarle e guarnirle. In questo caso si usano i singoli fiorellini.

Chi ama i bagni naturali e profumati, può sfruttare i fiori di tiglio per profumare l’acqua della vasca da bagno: mettete in un sacchetto di stoffa una manciata di fiori di tiglio, chiudete il sacchetto e immergetelo nell’acqua.

Ti potrebbe interessare l’articolo “Tilia Tormentosa: proprietà

Pubblicato da Anna De Simone