Il tessuto non tessuto in agricoltura

tessuto non tessuto

Il tessuto non tessuto è un prodotto industriale in cui le fibre presentano un andamento casuale, senza alcuna trama ordinata (ecco perché “non tessuto”, nei tessuti le strutture presentano un andamento ordinato); questo materiale, in agricoltura, è molto utile per proteggere gli ortaggi dal freddo.

Il tessuto non tessuto, anche detto nonwoven è dato da fibre disposte a strati o incrociate casualmente e unite insieme meccanicamente. Esistono tessuti non tessuti permeabili e impermeabili dalla luce solare, entrambi impiegati per la cura dell’orto.

Quando si parla di teli di tessuto non tessuto permeabili alla luce del sole, in agricoltura, si usano per proteggere ortaggi e verdure dal freddo, per far sviluppare nuovi germogli o per proteggere le coltivazioni dall’attacco dei volatili; il tipo impermeabile è impiegato per la pacciamatura, in tal caso, il tessuto non tessuto, non essendo permeabile dalla luce del sole, inibisce la crescita delle erbacce infestanti.

Come si usa il tessuto non tessuto?
Il tessuto non tessuto è una buona soluzione per difendere l’orto dal freddo senza dover installare strutture fisse, ma il suo impiego è indicato per un periodo breve (circa 2 – 3 settimane). Il tessuto non tessuto è comodo perché si può mettere direttamente sulle piante da riparare, è opportuno stendere i veli sulle aiuole prima che iniziano le brinate. Se sul tessuto non tessuto dovesse depositarsi della neve, sgomberate il più presto possibile, sia per evitare danni meccanici alla coltivazione, sia per consentire ai raggi solare di “permeare” attraverso i teli.

Tessuto non tessuto, Prezzo
Il tessuto non tessuto è un materiale relativamente a buon mercato, un rotolo di 10 metri dallo spessore di 160 cm costa all’incirca 5 euro. Può essere facilmente reperito nei consorzi agrari e i negozi specializzati offrono coperture a campana per piante ed alberelli realizzate proprio in tessuto non tessuto.

Il tessuto non tessuto non marcisce e sembra essere molto resistente: può essere utilizzato più e più volte, a fine impiego, può essere pulito, arrotolato e conservato per il prossimo impiego. Riesce a proteggere l’orto dal freddo, dal vento e dai cambiamenti repentini di temperatura.

Il suo impiego può essere paragonato a quello di una serra tunnel in quanto anche se lascia passare la luce, si tratta di un materiale traspirante che lascia passare l’aria, quindi non si crea il ben noto effetto serra. Per usare il tessuto non tessuto non sono necessarie strutture rialzate (come per la serra tunnel), basta distenderlo sulle coltivazione e fissarlo al terreno con qualche palata di terreno, pietre o picchetti.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 24 settembre 2014